Settore moda: tante possibilità di lavoro

di Martina Commenta

Con il nuovo anno e l’avvicinarsi di importanti eventi per il settore, la moda conferma il trend di inizio autunno di rivitalizzazione dell’offerta di lavoro, in particolare per profili tecnici, specializzati, con esperienza e per chi ha una buona conoscenza delle lingue straniere, soprattutto inglese, russo, cinese e giapponese.

Infatti, Gi Group, primo Gruppo italiano nei servizi per il mercato del lavoro, segnala su tutto il territorio italiano, ed in particolare a Milano e Firenze, oltre 200 opportunità di lavoro per sarte, vestieriste, modellisti per il settore abbigliamento, ma anche calzaturiero e pelletteria in generale, addette alla cartella colori, oltre che store manager, visual merchandiser, responsabili del controllo qualità, direttori di punti vendita, addette vendita e allo showroom, ma anche personale amministrativo e centraliniste per importanti brand del Made in Italy e internazionali.

Cristina Lodi – Responsabile Fashion&Luxury di Gi Group spiega

Si confermano e si consolidano i trend positivi segnalati negli scorsi mesi. Infatti, in vista degli importanti eventi di settore, in particolare di Pitti Uomo di Firenze e delle presentazioni delle collezioni che si svolgeranno a gennaio, abbiamo già numerose opportunità di lavoro non solo per le professioni legate alle sfilate, ma anche per i profili più commerciali, come direttori di punti vendita, store manager e responsabili ufficio prodotto che rivestono un ruolo sempre più strategico e su cui le aziende stanno investendo, per fuoriuscire definitivamente dalla crisi che, nel 2009, ha costretto a sofferenza l’intero settore


Le ricerche aperte in questo momento sono destinate soprattutto a personale con esperienza, anche se a seconda delle tipologie di professioni variano le competenze richieste; in particolare, per le professioni più orientate alla vendita è indispensabile aver maturato un’esperienza pregressa nel ruolo all’interno di boutique o negozi di alta gamma, oltre che conoscere almeno una lingua straniera. Invece, per quanto riguarda le professioni più legate alle sfilate e alle presentazione delle collezioni negli showroom, come le vestieriste, le addette alla cartella colori e le sarte sono richieste spiccate competenze tecniche e pratiche che consentano di lavorare anche con tempistiche molto ristrette.

A seguire le ricerche di dettaglio in ambito beauty, retail e luxury in particolare per le città di Milano e Firenze, ma anche per Roma, Napoli, Bologna, Padova, Venezia,Treviso e Vicenza:

• 40 Addette alle vendite con competenze linguistiche (russo – cinese – inglese)
20 Addette allo showroom con conoscenza della lingua inglese (10 Milano-10 Firenze)
• 10 Modellisti – settore abbigliamento
• 10 Modellisti – settore calzature
• 10 Modellisti – settore accessori e pelletteria
• 10 Responsabili controllo qualità
• 10 Stilisti
• 20 Vestieriste (10 Milano -10 Firenze)
• 20 Addette cartelle colori (10 Milano -10 Firenze)
• 10 centraliniste x campagna vendite (5 milano -5 firenze)
• 10 Visual Merchandiser
10 Direttori – Responsabili di punto vendita
• 10 Beauty Consultant
• 10 Personale amministrativo per grandi marchi italiani

Gli interessati possono inviare il proprio curriculum a [email protected] indicando nell’oggetto dell’e-mail la zona per cui ci si candida.

La durata media dei contratti è di tre mesi con possibilità di proroghe e inserimento diretto in azienda. Le opportunità di lavoro si riferiscono sia a lavoratori italiani che stranieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>