Sugli ammortizzatori sociali in deroga intesa nelle Marche

 È stato siglato lo scorso 25 marzo 2013 la nuova intesa sugli ammortizzatori in deroga nelle regione Marche offrendo un sostegno più concreto a chi ha perso, o rischia di perderlo, il posto di lavoro.

Infatti, le richieste alla Regione Marche sono ormai arrivate a 139 milioni di euro rispetto ai 15 milioni previsti coinvolgendo oltre 20 mila lavoratori; in base alle valutazioni della CGIL, negli ultimi mesi del 2012 si è assistito a una forte crescita del “tiraggio”, pari al 40% delle richieste e che si aggira attorno ai 5 milioni di euro mensili.

Read more

Dall’Unione Europea in arrivo la “Garanzia Giovani”

 Buone notizie per i giovani perché è stata definitivamente adottata dal Consiglio dell’Unione Europea lo scorso 28 febbraio 2013 nella seduta del Consiglio EPSCO dei Ministri UE responsabili del lavoro e delle politiche sociali la raccomandazione per istituire la Garanzia Giovani, ma per rendere concreto questa opportunità è necessario che la stessa venga recepita attraverso una legge quadro nazionale.

Read more

La situazione occupazionale secondo le indicazioni del sindacato

 Secondo la CGIL, la maggiore centrale sindacale italiana, il Rapporto di febbraio dell’Osservatorio Cig della CGIL Nazionale pongono in evidenza la situazione allarmante a cui bisogno dare rimedio: il lavoro è la priorità del tema politico italiano.

Infatti, per la CGIL sono 490 mila i lavoratori in cassa integrazione a zero ore per un taglio del reddito di circa 650 milioni di euro, pari a circa 1.300 euro per ogni singolo lavoratore.

Read more

Per i collaboratori, praticantati e partite IVA una nuova iniziativa dalla CGIL

 È il momento di mettere al centro dell’attenzione i nuovi lavori al fine di costruire un nuovo modello di civiltà lavorativa; infatti, la FILCAMS CGIL, la NIdiL CGIL, i “Giovani NON + disposti a tutto” della CGIL Nazionale, l’associazione dei praticanti Sesto Piano e l’Associazione Iva sei Partita hanno, tutti insieme, proposto un decalogo per la tutela dei tanti giovani che lavorano negli studi professionali.

All’incontro hanno partecipato più di 50 praticanti e professionisti provenienti da tutti Italia con la possibilità di seguire l’evento in diretta streaming e sui canali facebook e twitter.

Read more

Accordo all’ILVA con i contratti di solidarietà

 Tornano i contratti di soliderietà come forma di lotta alla crisi aziendale; infatti, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attraverso una nota, informa che lo scorso 14 marzo 2013 si è tenuto un incontro tra il Vice Ministro Martone con i rappresentanti aziendali e le organizzazioni sindacali  – FIM CISL, FIOM CGIL, UILM UIL – per l’approfondimento delle questioni sottese alla richiesta di avvio della procedura per la concessione della CIG straordinaria per ristrutturazione presentata dall’ILVA il 18 febbraio 2013 per 6.507 lavoratori.

Read more

Lavoro straordinario e il superamento delle 48 ore

 Il tema del lavoro straordinario riveste sempre una particolare attualità per via delle sue diverse implicazioni; infatti, in un periodo di crisi si cerca di limitarne l’uso per favorire la piena occupazione.

L’articolo 1 del decreto n. 66/2003 osserva che il lavoro straordinario deve essere contenuto perché  è lavoro straordinario il lavoro prestato oltre l’orario normale di lavoro fissato in 40 ore settimanali o avente una durata minore stabilita dai contratti collettivi.

Read more

Incontro sulla precarietà nella pubblica amministrazione

 Lo scorso 15 marzo le organizzazioni sindacali si sono incontrati con l’Aran per affrontare il delicato tema del lavoro a tempo determinato e della precarietà nel settore pubblico.

A questo proposito la CGIL ha ribadito la sua posizione in merito alla bozza presentata dalla stessa Aran, lo ha reso nota una comunicazione del segretario Confederale della CGIL, Nicola Nicolosi, il Segretario Generale della FP CGIL, Rossana dettori e il Segretario Generale della FLC CGIL, Domenico Pantaleo.

Read more

Dalla Funzione Pubblica il parere sull’attuazione delle procedure di mobilità

 Il Dipartimento della Funzione Pubblica, con nota prot. DFP n. 10395 del 1° marzo 2013, ha fornito un parere all’Università degli studi di Napoli Federico II, sull’attuazione delle procedure di mobilità volontaria ai sensi dell’art. 30 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Il Dipartimento chiarisce che, in base al contenuto della norma, il trasferimento è disposto previo parere favorevole dei dirigenti responsabili dei servizi e degli uffici cui il personale è o sarà assegnato.

Read more

Per la CGIL occorre inserire i precari nella contrattazione sindacale

 L’idea di fondo è quella di proporre una diverso modello di contrattazione che riesca ad includere le figure professionali che sono, per lo più, presenti al margine dei diritti del lavoro. Infatti, se in questi anni si sono modificati i modelli di riferimenti, allora occorre diversificare le risposte per impedire la creazione di sacche di lavoratori fuori tutela.

Il maggiore sindacato italiano presenta così la sua nuova guida ‘In-flessibili’, ovvero includere atipici e precari nella contrattazione.

Read more

Nuova disciplina degli istituti di patronato e di assistenza sociale

 Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attraverso la sua circolare dello scorso 6 marzo 2013, ha fornito alcuni chiarimenti, oltre a diverse indicazioni operative, sulla nuova disciplina degli istituti di patronato così come modificato dalla recente legge di stabilità 2013.

Infatti, per il Ministero è la Direzione Generale per le Politiche Previdenziali e Assicurative che si occupa della questione e, a questo riguardo, ha emesso alcune linee guida al fine di agevolare i diversi uffici per i diversi adempimenti previsti.

Read more

Rinnovato il contratto FIAT

 Lo scorso 8 marzo 2013, è stato firmato dalle parti sociali il nuovo  accordo sul rinnovo del contratto FIAT dalle Organizzazioni Sindacali nazionali FIM-CISL, UILM-UIL, FISMIC, UGL Metalmeccanici e l’Associazione Quadri e Capi FIAT con il Gruppo FIAT,  l’accordo sul rinnovo del contratto. L’accordo riguarda oltre 80 mila addetti in tutta Italia.

In base al contratto sottoscritto, per i dipendenti del gruppo è previsto un aumento, in busta paga, di 40 euro mensili lordi a cui si aggiungono i 120 euro del premio di competitività.

Read more

Continua il blocco degli stipendi dei dipendenti della pubblica amministrazione

 È stato ribadito, almeno fino al 2014, il blocco degli stipendi dei dipendenti pubblici: un provvedimento, già stato previsto dalla spending review e confermata dal governo, che coinvolge oltre tre milioni di lavoratori.

Nel provvedimento si precisa che, oltre a sospendere le previsioni contrattuali, non si dà luogo, senza possibilità di recupero, al riconoscimento degli incrementi contrattuali eventualmente previsti a decorrere dall’anno 2011.

Read more