Come diventare cake designer

di Piero 81 Commenta

Oggi ci fa piacere parlare di una professione del tutto particolare, un lavoro molto creativo che da qualche anno a questa parte sta prendendo piede anche in Italia. Un lavoro soprattutto…dolce! Vogliamo infatti conoscere meglio e farvi conoscere la professione del cake designer, ovvero del pasticcere specializzato nella decorazione di torte e dolci in genere. Il cake designer si configura però sempre di più come un vero e proprio artista della dolcezza, una persona che ha una perfetta padronanza delle tecniche dolciarie e che le mette in pratica con grande maestria.

Come diventare gelatiere – Come aprire una gelateria

Oggi i cake designer possono trovare realtà in tante realtà commerciali e produttive del settore dell’alimentazione, della ristorazione e del turismo. Possono infatti avere un ruolo chiave all’interno di pasticcerie, hotel, ristoranti, gelaterie e società di catering. Le loro specialità sono probabilmente le torte ricoperte di glassa, ma trovano una buona accoglienza tra gli amanti dei dolci anche i cupcake, le mini cake, e biscotti decorati personalizzati.

Vediamo quindi quali possono essere le qualità personali e professionali richieste ad un bravo cake designer e come è possibile abbracciare questa professione.

Come diventare gelataio

Come diventare cake designer

Il cake designer ha in genere il compito di ascoltare i gusti dei propri clienti, comprenderli e realizzare per loro il prodotto che meglio soddisfa la richiesta. Tra le doti personali richieste a chi vuole svolgere questa professione, oltre alla capacità di interpretare i desideri dei propri clienti, vi sarà quindi, di base, un grande amore per la cucina e la pasticceria e una buona dosa di creatività.

Per diventare cake designer sarà quindi necessario frequentare un corso per diventare pasticceri  e successivamente compiere un periodo di tirocinio o di lavoro al fianco di persone già esperte di questa professione. Il punto di arrivo di questo percorso di formazione potrebbe quindi essere quello di avviare una attività in proprio.

Un cake designer, infatti, può lavorare sia come dipendente che come imprenditore di se stesso, aprendo una propria attività. In Italia al momento non esiste un percorso formativo specifico per abbracciare la professione ma si può iniziare con quello previsto per i pasticceri. Per avere ulteriori informazioni in merito ci si può anche rivolgere alla Confederazione Italiana Pasticceri – il cui sito internet è www.conpait.it – un distaccamento della quale dovrebbe essere presente in ogni città.

In alternativa sul web si possono trovare numerose offerte in quanto a corsi da frequentare e a scuole che offrono tirocini formativi organizzati da professionisti già attivi nel settore. Ecco infatti una piccola lista:

  • www.sweetest.it
  • www.corsocakedesign.it
  • www.cakedesignitalia.it
  • www.maisonmadeleine.it.

La professione del cake designer si può intraprendere in un primo momento anche senza un locale proprio, effettuando consegne a domicilio. A coloro che sceglieranno questa possibilità servirà comunque il certificato sanitario per la lavorazione degli alimenti e l’attrezzatura per svolgere il mestiere. Come collaboratore occasionale non si dovranno però superare alcuni limiti di reddito e di giornate di lavoro.

Aprire un laboratorio di cake design comporterà invece un certo investimento iniziale per l’affitto di un locale oltre che il superamento di una serie di step burocratici che sempre sono richiesti in questi casi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>