Come lavorare all’estero

di RobertoR Commenta

Per lavorare all’estero l’accesso al sistema LIE costituisce una chiave di volta davvero essenziale. Ma che cosa è questo sistema informativo e in che modo è possibile utilizzarlo? Quali sono i soggetti interessati al database LIE. E ancora, come funziona la procedura per richiedere di lavorare all’estero? Cerchiamo di comprenderlo in maniera chiara, illustrando la natura e il funzionamento di questo sistema informativo sempre più utilizzato.

Il sistema LIE è un sistema informativo utilizzato dai lavoratori italiani che desiderano dare la propria disponibilità per lavorare all’estero, presso le sedi di aziende italiane in paesi extra Ue. Ne consegue che ad essere interessati a comprendere il meccanismo di questo sistema sono sia le aziende che devono presentare le richieste di autorizzazione per l’invio di lavoratori, italiani o comunitari residenti in Italia, in paesi extra Ue per attività lavorativa, sia le aziende alla ricerca di professionalità all’estero, che possono consultare la lista per verificare la disponibilità di candidature, sia infine i cittadini, italiani e comunitari, che desiderano intraprendere un’esperienza di lavoro all’estero (paesi extra Ue) e che, a tal fi ne, devono iscriversi nella lista ed ottenere un nulla osta preventivo al lavoro (vedi anche il nostro focus sulle richieste nullaosta per lavoro all’estero).

Per l’autorizzazione al lavoro all’estero è innanzitutto necessario che l’azienda richieda  l’autorizzazione numerica per assumere lavoratori italiani all’estero. Sarà il ministero del lavoro a concedere o rifiutare la richiesta, con parere del ministero degli affari esteri, e ricezione dell’esito da parte dell’azienda, della richiesta di autorizzazione da parte del ministero del lavoro.

Chi invece vuole richiedere un nulla osta per il lavoro in terra straniera dovrà iscriversi alle liste per lavorare all’estero. A questo punto l’azienda autorizzata per un certo paese estero potrà individuare il cittadino e chiedere il nullaosta per assumerlo. La direzione regionale del lavoro competente verifica l’iscrizione del cittadino a Lie, l’autorizzazione dell’azienda e concede il nullaosta. Lie, infine, inviertà l’esito di nullaosta all’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>