Come si diventa musicista

di Piero 81 Commenta

Tante persone sognano di ottenere successo in ambito musicale. La propria passione per la musica può trasformarsi con il tempo anche in un lavoro. Per potersi esibire nei locali e guadagnare grazie alla propria arte è sempre necessario avere una buona dose di professionalità, che nasce come in tutte le cose da anni di dedizione e di studio.

Indipendentemente dal campo musicale in cui si è scelto di specializzarsi c’è sempre la necessità di avere delle solide basi nella propria disciplina.

Come diventare gestore di una accademia di musica

Vediamo quindi come è possibile diventare un musicista di successo o una popstar. In questa piccola guida abbiamo raccolto tutti i consigli, le informazioni e i suggerimenti al fine di diventare un musicista.

Come diventare maestro di ukulele

Come diventare musicista

Quando si sceglie di percorrere questa carriera professionale, la prima cosa da sapere è che non è possibile diventare un musicista di successo pretendendo di ottenere fama e considerazione sin dal primo giorno. All’inizio i propri ingaggi non saranno molto remunerativi. Ci sono tante occasioni per suonare, però, come ad esempio dei ricevimenti, delle feste di compleanno, le serate nei locali che fanno piano bar e le altre manifestazioni in cui è necessario avere un sottofondo musicale in diretta o no.

Partecipando a questi eventi si acquisisce esperienza per le successive performance e per potersi organizzare in questo nuovo lavoro. Almeno all’ inizio è importante accettare qualsiasi opportunità venga offerta, in modo da portare a termine il maggior numero di esperienze positive. Non ci si può permetterò alcuna deroga o scioltezza nel lavoro che si svolge, altrimenti si rischia di perdere la fiducia acquisita presso i propri primi clienti, quanto invece è necessario lasciare in loro un ricordo positivo. Con il passare del tempo sarà sempre molto necessario riuscire a personalizzare la propria performance in modo da poter essere riconosciuto in qualsiasi contesto si suoni. Potrebbe essere utile anche imparare una serie di canzoni che vadano a comporre il proprio repertorio, soprattutto quelle di band americane o inglesi.

Sarà poi utile imparare a rapportarsi con il proprio datore di lavoro, sia che sia esperto di musica, sia che non lo sia. In genere i datori di lavoro si aspettano una possibilità di scelta e che il musicista si dimostri sempre interessato a quello che si vuole realizzare, soprattutto se si tratta di un evento o di uno spettacolo in cui sono coinvolti altri artisti.

Quando si prendono accordi prima di uno spettacolo è necessario fare più domande inerenti possibili per poter capire le esigenze reali e le aspettative del proprio cliente. Per poter soddisfare queste aspettative sarà dunque necessario avere delle buone basi alle spalle, una buona scuola e continuare ad esercitarsi e a migliorare in continuazione, suonando anche con altri artisti. Per diventare un musicista di successo sarà necessario avere anche un proprio look, un proprio stile nel vestire, nel modo in cui ci si relaziona con il pubblico o nell’ atteggiamento che si ha sul palco quando ci si esibisce. Cercate di essere facilmente riconoscibili a prima vista  in modo che le vostre azioni si stampino nella mente di chi vi segue. Dovrete cioè saper vendere non solo la vostra musica ma anche la vostra immagine, cercando di acquisire sempre nuovi elementi, migliorarsi e adottare varianti interessanti e nuove interpretazioni. È di fondamentale importanza anche restare al passo con i target, le tendenze e i nuovi strumenti che possono promuovere il proprio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>