Emersione lavoro irregolare, il caso del decesso del datore o della persona da assistere

di Redazione Commenta

In fatto di emersione di lavoratori domestici extracomunitari, così come prevede l’articolo 5 del decreto legislativo n. 109 del 16 luglio 2012, il nostro Ente previdenziale ha deciso di fornire diverse chiarimenti procedurali anche tenendo conto di diversi casi limite che si possono presentare.

Infatti, in caso di interruzione per decesso del datore di lavoro o della persona da assistere, l’INPS ha precisato che si potrebbero presentare ulteriori due caso, ovvero senza subentro o con subentro della persona .

In questo caso, nella fattispecie senza subentro, l’INPS ricorda che la comunicazione di cessazione per decesso del datore di lavoro o della persona da assistere deve essere effettuata in via esclusiva telefonicamente rivolgendosi al Contact Center.

A questo proposito, il soggetto comunicante deve essere identificato attraverso il PIN personale e deve fornire all’operatore il codice fiscale del datore e il codice del rapporto di lavoro e solo successivamente sarà possibile generare il Mav parziale per l’ultimo periodo che potrà essere contestualmente richiesto al Contact Center per la spedizione al domicilio del datore di lavoro, stampato dal sito dell’Istituto inserendo il codice fiscale del datore di lavoro ed il codice rapporto di lavoro.

Nell’altro caso, ovvero con subentro, l’INPS precisa che, premesso che la competenza del procedimento di emersione è del Ministero dell’Interno, l’unico soggetto qualificato alla verifica dei requisiti necessari per accogliere la richiesta di subentro. In questo caso, il familiare che intenda subentrare deve comunicare l’interruzione del rapporto di lavoro da emersione al SUI e anticipare all’INPS la sua intenzione di subentrare utilizzando la “dichiarazione di subentro” (allegato 2 della circolare) ed allegando la copia della comunicazione del decesso inviata al SUI.

La sede territorialmente competente deve inserire una nuova iscrizione selezionando nella tipologia del rapporto di lavoro la voce “Subentro emersione art. 5, Dlgs. 109 2012” e indicando la data di subentro e il codice rapporto di lavoro provvisorio (8912XX) oggetto del subentro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>