Fondi interprofessionali: come funzionano e la proposta di Fondartigianato

di Gio Tuzzi Commenta

Tutti i dettagli del caso su un argomento ancora oggi tutto da scoprire qui in Italia

Per qualsiasi azienda che si rispetti, la formazione dei propri dipendenti è qualcosa da curare con grande attenzione. Un gran numero di aziende si sono accorte da pochissimo tempo della possibilità di garantire formazione gratuita ai propri lavoratori, potendo contare su docenti specializzati: in tal modo, si può raggiungere l’obiettivo finale, che è quello di ottenere un notevole miglioramento sia dal punto di vista della qualità che dell’efficienza del lavoro svolto, ma in termini di preparazione del personale.

fondi interprofessionali

Le aziende sono solite versare mensilmente una quota, che è pari allo 0,30% della retribuzione dei lavoratori, nei confronti dell’INPS una sorta di contributo obbligatorio dedicato alla disoccupazione involontaria. Ebbene, da qualche anno a questa parte, le aziende hanno l’opportunità di scegliere se destinare questa quota all’istituto previdenziale oppure ai Fondi Interprofessionali. Optando per questa seconda soluzione, senza dover sostenere alcun onere aggiuntivo o vincolo, si può ricevere la formazione in via del tutto gratuita.

I fondi interprofessionali, quindi, sono organismi che hanno natura tipicamente associativa, che hanno come fine quello di garantire formazione gratuita ai lavoratori occupati. Grazie alla destinazione di tale quota, l’azienda potrà sfruttare la garanzia che la somma versata, ritorni sotto forma di attività formative dedicate ai dipendenti, senza dover sostenere altri costi o spese. Tra l’altro, l’adesione è sia gratuita che libera.

Fondartigianato, uno dei fondi interprofessionali più importanti

Tra i fondi interprofessionali maggiormente diffusi, troviamo Fondartigianato: si tratta di un fondo che si rivolge non solo a imprenditori di aziende artigiane, ma anche a grandi imprese pubbliche e private che hanno la possibilità di aderire al Fondo. In questo particolare periodo storico, in cui gli effetti negativi del Covid si stanno riflettendo su tutta l’operatività aziendale, avere la possibilità di garantire una formazione gratuita ai propri dipendenti è un vantaggio non da poco. Infatti, permette di avere personale più pronto e preparato per affrontare ogni tipo di eventualità, soprattutto in questa fase di pandemia.

Fondartigianato, costituito nel 2001, rappresenta il primo fondo interprofessionale e ha l’obiettivo di promuovere, diffondere e sostenere lo sviluppo di iniziative di formazione continua, in maniera tale da migliorare competenze e conoscenze dei lavoratori occupati nelle varie aziende. Tra i vantaggi di puntare su Fondartigianato troviamo il fatto di poter sfruttare un’offerta formativa molto ampia e differenziata, una maggiore velocità di erogazione dei fondi per i propri progetti, la flessibilità negli strumenti che supportano progettazione e la gestione dei vari interventi, una diffusione capillare sul territorio e una struttura molto importante e radicata. Di conseguenza, Fondartigianato, in un periodo storico estremamente difficile come quello attuale, può davvero svolgere un ruolo strategico per accrescere competenze e qualità delle risorse umane, garantendo un futuro più roseo alle imprese che decidono di aderirvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>