Indennità di disoccupazione per i precari della scuola

di Redazione Commenta

Il maggiore istituto previdenziale ha fornito ulteriori precisazioni sull’indennità di disoccupazione per il personale precario della scuola.

Secondo le osservazioni dell’Inps, i lavoratori in possesso dei requisiti previsti potranno accedere all’indennità di disoccupazione sottoscrivendo la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro o ad un percorso di riqualificazione professionale.

In effetti, le domande inseriti nelle graduatorie (elenchi scolastici prioritari) di cui all’articolo 1 della legge n. 167/09 ai sensi del D.M. n. 82/09 presentate entro il 31 dicembre 2009 sono acquisibili al 1° luglio 2009 con decorrenza del pagamento dall’ottavo giorno successivo o, se posteriore, dall’attestazione dello stato di disoccupazione presso il Centro per l’impiego competente.

La procedura di gestione è stata aggiornata prevedendo la verifica automatica della presenza del richiedente nell’elenco di potenziali beneficiari trasmesso dal Ministero dell’Istruzione.

Non solo, le domande dei lavoratori inseriti negli elenchi prioritari ai sensi del decreto n. 100/09, personale titolare, nell’anno scolastico 2008/09, di una supplenza di almeno centottanta giorni e personale educativo dei Convitti statali, presentate entro il 30 giugno 2010 sono acquisibili al 1° luglio 2009 con decorrenza del pagamento dall’ottavo giorno successivo o, se posteriore, dall’attestazione, anche in questo caso, dello stato di disoccupazione presso il Centro per l’impiego competente.

A partire dal prossimo anno scolastico (1° settembre 2010), i lavoratori interessati potranno accedere, a seguito di cessazione di incarico conferito nel medesimo anno scolastico ad un nuovo trattamento di disoccupazione.

A questo riguardo, per le domande presentate nel corso dell’anno scolastico 2010/2011 da soggetti inseriti negli elenchi prioritari relativi al medesimo anno scolastico  e che cessano da un incarico conferito a partire dal 1° settembre 2010 si osservano i termini decadenziali di presentazione ordinariamente previsti (68 giorni dalla cessazione del rapporto) e per l’accoglimento delle domande va verificata la sussistenza dei requisiti assicurativi e contributivi ordinariamente previsti.

Non solo, per la verifica dell’inserimento del richiedente negli elenchi prioritari relativi all’anno scolastico 2010/11, sulla base della convenzione il Ministero trasmetterà all’Inps l’elenco dei potenziali beneficiari che sarà reso disponibile nella procedura di gestione.

Ricordiamo che in caso di esclusione del proprio nominativo dall’elenco del Ministero il lavoratore dovrà essere informato della possibilità di certificare di propria iniziativa, ai fini della liquidazione, l’inserimento nelle graduatorie speciali.

La domanda deve essere presentata direttamente alla struttura Inps di residenza e una copia della stessa deve essere consegnata alla scuola dove è stato prestato servizio nell’anno scolastico 2009/2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>