Indennità maternità lavoratrici autonome 2012

di RobertoR Commenta

L’Inps ha aggiornato gli importi delle indennità delle lavoratrici autonome per il 2012. I nuovi importi riguardano le coltivatrici dirette, le colone mezzadre e le imprenditrici agricole professionali, che nell’ipotesi di maternità o congedo parentale percepiranno l’indennità di 39,58 euro a giornata. Per le artigiane e le commercianti, invece, l’indennità è stata portata a quota 45,70 euro, corrispondenti al limite minimo di retribuzione giornaliera fissata per l’anno 2012 per la qualifica di impiegata del commercio.

L’indennità di malattia è calcolata applicando la percentuale del 4%, del 6% o dell’8% a seconda delle mensilità di contributi accreditati nei 12 mesi precedenti l’evento. Per le malattie che sono iniziate nel 2012, l’indennità è calcolata su 263,42 euro (euro 96.149 diviso per 365) e corrisponde, per ogni giornata, a 10,54 euro (4%) se nei 12 mesi precedenti risultano accreditate da 5 a 8 mesi; 21,07 euro (8%) se nei 12 mesi precedenti risultano accreditate da 9 a 12 mesi.

Per le degenze iniziate nel 2012 l’indennità corrisponde per ogni giorno a 21,07 euro (8%) in caso di accrediti contributivi da 3 a 4 mesi, 31,61 euro (12%) in caso di accrediti contributivi da 5 a 8 mesi, 42,15 euro (16%) in caso di accrediti contributivi da 9 a 12 mesi.

LE RETRIBUZIONI DI RIFERIMENTO PER L’ANNO 2012

Per quanto invece concerne il calcolo dell’indennità di congedo maternità (astensione obbligatoria e interdizione anticipata), con inizio nel 2012, si devono utilizzare le retribuzioni convenzionali orarie, pari a 6,68 euro per le paghe orarie effettive fino a 7,54 euro; 7,54 euro per le paghe effettive orarie superiori a 7,54 euro a non superiori a 9,19 euro; 9,19 euro per paghe orarie effettive superiori a 9,19 euro; 4,85 euro per i rapporti di lavoro con orario superiore a 24 ore settimanali.

Continueremo a monitorare l’andamento delle indennità, informandovi di tutte le eventuali variazioni che dovessero intervenire in merito a questa delicata materia assistenziale. Non dimenticate inoltre di segnalare tra i contenuti dei nostri post tutte le vostre storie in relazione al trattamento di maternità e di congedo parentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>