Lavorare a Basilea in Svizzera

di Redazione Commenta

State cercando lavoro e avete deciso di guardare anche al di là dai confini nazionali? Allora un posto in cui cercare lavoro a due passi dall’Italia potrebbe essere la Svizzera. La Svizzera è sempre stata una nazione in cui gli italiani hanno trovato importanti sbocchi professionali. Il mercato del lavoro qui è molto dinamico e ricerca principalmente sia manodopera specializzata, che possa avere dei ruoli nell’industria, sia lavoratori di alto profilo, da impiegare nel settore manageriale o in quello finanziario. 

Una delle città svizzere in cui è possibile lavorare è Basilea, che si trova al centro della piccola nazione elvetica. Uno dei requisiti fondamentali per lavorare in Svizzera è la conoscenza delle lingue straniere. La buona notizia è che per la sua posizione, al centro d’Europa e vicino ad altre grandi potenze economica, in Svizzera si parlano diverse lingue. La lingua più diffusa è il tedesco, seguito dal francese, per la vicinanza della Francia e poi dall’inglese.

Lavorare in Svizzera – Come trovare lavoro

Se conoscete le lingue non avrete problemi a lavorare in Svizzera. Ecco quali sono le altre cose che potete fare per trovare lavoro a Basilea in Svizzera.

Lavorare in Svizzera – Il sistema fiscale

Lavorare a Basilea in Svizzera

Le vostre ricerche come di consueto possono partire da internet. Qui potete infatti trovare tutte le offerte al momento disponibili e avere un’idea di come funziona questo mercato del lavoro. Cominciate quindi tastando il terreno e magari approfittate per capire quali tipo di conoscenza della lingua è richiesta ai lavoratori svizzeri. Considerate infatti, che se finirete a lavorare all’interno di una multinazionale, dovrete utilizzare sempre l’inglese per la vostra comunicazione lavorativa.

Per trovare lavoro a Basilea, è poi opportuno apprestare un ottimo cv completo di tutte le informazioni. Per capire come organizzare la propria sistemazione in Svizzera è necessario anche prendere in considerazione la propria città di provenienza. Basilea si trova infatti a 3 ore di distanza di macchina da Milano, cosa che potrebbe permettere un rientro tutti i fine settimana o durante le ferie. In questo modo non dovrete trasferire la vostra residenza in Svizzera, cioè non avrete bisogno di un permesso di soggiorno.

I cittadini dell’Unione Europea, inoltre, possono comunque soggiornare in Svizzera e a Basilea per almeno tre mesi prima di regolarizzare la vostra posizione. E se ci fossero difficoltà nel farlo, potreste anche pensare di estendere questo permesso per altri 3 mesi. Tutto questo è possibile perché la Svizzera applica un doppio sistema nell’accoglienza degli stranieri a seconda della loro provenienza.

Considerate inoltre che i familiari dei lavoratori stranieri in Svizzera hanno diritto anch’essi al trasferimento in virtù del ricongiungimento familiare. Per capire quali persone possono accompagnarvi nella vostra avventura, sono da considerare a carico del lavoratore il coniuge, i figli minori di 21 anni e gli altri parenti fiscalmente a carico.

Per avere maggiori informazioni su queste procedure e per essere sicuri di fare la scelta giusta vi potete informare attraverso l’Ufficio Federale per la Migrazione. Sarà poi compito delle istituzioni e delle amministrazioni di ogni Cantone regolarizzare la posizione lavorativa degli stranieri che vengono assunti dai datori di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>