Lavoro occasionale: tutto in regola con i “voucher”

di Redazione 4

Aumenta in Italia l’utilizzo dei “buoni lavoro“, detti anche “voucher“, per la regolarizzazione di prestazioni di lavoro occasionale e stagionale in settori come l’agricoltura, il turismo ed i servizi. I buoni lavoro, sperimentati in passato durante la vendemmia in agricoltura, stanno quindi attirando sempre di più l’attenzione dei datori di lavoro, i quali possono far fronte ai picchi di produzione reclutando personale utilizzando i “voucher” che tutelano il lavoratore e mettono l’imprenditore al riparo da rischi legati ad ispezioni. In passato, infatti, molto spesso l’assunzione di manodopera occasionale e stagionale per l’imprenditore poteva essere molto costosa, ragion per cui si assumeva in nero con tutti i rischi che ne conseguono per il lavoratore.

Il buono lavoro, invece, oltre alla paga netta da retrocedere al lavoratore, incorpora anche tutte le necessarie tutele a livello assicurativo oltre ai contributi previdenziali. In questo modo gli studenti, i pensionati ed i lavoratori in cassa integrazione possono incrementare il proprio reddito in maniera regolare e legale; tutto ciò, negli ultimi mesi, sta portando all’emersione di posizioni lavorative specie in quelle regioni che hanno una elevata vocazione agricola e vitivinicola: dal Piemonte al Veneto passando per l’Emilia-Romagna. Sono queste, infatti, le tre regioni italiane dove, in accordo con i dati forniti dall’Inps, sono stati venduti dall’inizio dell’anno più buoni lavoro.

Per l’acquisizione dei buoni lavoro, da parte dell’imprenditore, le procedure sono molto semplici ed immediate: si possono infatti acquistare i buoni lavoro cartacei presso gli uffici postali o le sedi provinciali dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale. Oppure ancora si possono acquistare direttamente via Internet nella modalità dei “voucher telematici”, oppure chiamando il call center integrato INPS-INAIL; e per il lavoratore, incassare il buono lavoro è altrettanto semplice, visto che l’accredito avviene a suo favore su una carta magnetica con possibilità di riscuotere la paga o direttamente attraverso gli sportelli bancomat, oppure recandosi presso un qualsiasi ufficio postale.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>