Omosessuali discriminati sul lavoro

di Martina 1

Si chiama “Io Sono Io Lavoro” ed è una ricerca scientifica quali-quantitativa nazionale realizzata da Arcigay con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali con lo scopo di capire quanti omosessuali vengono discriminati sul posto di lavoro; grazie a 2.229 questionari, 52 interviste a testimoni qualificati e 17 storie è emerso un quadro che dovrebbe farci riflettere e che è stato commentato da Paolo Patanè, presidente nazionale Arcigay

Grazie a questa ricerca la discriminazione delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans sul lavoro assume una dimensione reale sia attraverso i dati qualitativi che quantitativi

Con la comprensione delle cause e della modalità della discriminazione di gay, lesbiche, bisessuali e trans sul lavoro possiamo finalmente definire delle strategie di prevenzione e contrasto non su situazioni presunte ma sul clima, spesso pesante, che si respira in imprese, aziende o enti pubblici. L’urgenza è quella di convincere le vittime a denunciare: la ricerca è chiarissima su questo. Gay, lesbiche, bisessuali e trans, se vittime di discriminazione, sono impotenti e non hanno punti di riferimento. Lavoreremo su questo

Alcuni dati: il 19.1% delle persone lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e trans) ha dichiarato di aver subito discriminazione sul posto di lavoro, il 4,8% degli intervistati trans è stato licenziato, due su tre hanno parlato con qualcuno dell’accaduto senza però riuscire a trovare una soluzione. Ed ancora, 13% delle persone LGBT ha dichiarato di non riuscire a trovare lavoro proprio a causa dell’identità sessuale ed il 48% degli intervistati dice di nascondere informazioni per non essere trattato ingiustamente.

Pensate inoltre che gli uomini omosessuali percepiscono dal 10% al 32% in meno dei loro colleghi eterosessuali e questa differenza non viene quasi mai denunciata!

Fonte arcigay.it

Commenti (1)

  1. Purtroppo la situazione è molto brutta anche nel resto di Europa, come dimostrano studi fatti proprio in questi giorni anche in altri paesi… link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>