Occupazione e crisi: le professioni più richieste

di Redazione Commenta

In temi di crisi in cui le assunzioni sono poche ed i licenziamenti parecchi forse suonerà strano parlare di professioni particolarmente ricercate; eppure, secondo i risultati del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e Ministero del Lavoro ha cercato proprio di capire quali sono i settori con le maggiori prospettive lavorative.

Se siete ancora indecisi sul percorso di studi da intraprendere dovete sapere che il maggior numero di assunzioni (22 mila) riguarderà i “dottori” in Economia; ottima anche la Facoltà di Ingegneri (sono previste 21 mila assunzioni per i laureati provenienti da questo settore).

E per quanto riguarda i diplomati? Secondo Unioncamere sono 68 mila le assunzioni previste nel 2011 per chi proviene da un indirizzo amministrativo e commerciale.

Sebbene sia molto difficile riuscire ad avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato dovremmo comunque sia tenere sotto controllo questi dati fermo restando che le cose possono sempre cambiare ma almeno per il momento chi ha una laurea in Economia rispetto ad altri sembra avere una marcia in più. E, dovrebbe approfittarne; ricordatevi inoltre che è importante sia la conoscenza del settore in cui si desidera lavorare così come l’esperienza.

Cosa ne pensate: siete d’accordo con questa analisi?

Fonte Unioncamere.gov.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>