I liberi professionisti

di Redazione 2


In Italia i liberi professionisti sono molto numerosi. Ma chi sono esattamente?

Questa la definizione fornita da Wikipedia:

Con il termine libero professionista si indica un lavoratore che, avendo una professionalità acquisita tramite percorsi di istruzione come la laurea, fornisce la stessa a vari clienti senza avere datori di lavoro. In questo senso, quindi, il libero professionista è il capo di sé stesso

Chi decide di esercitare l’attività di libero professionista anzitutto deve recarsi presso l’Agenzia delle Entrate e richiedere un numero di Partita Iva, iscriversi all’INPS e in alcuni casi alla gestione separata. L’apertura della Partita Iva non comporta costi. Bisogna capire l’ammontare del volume di affari per capire qual è il migliore regime fiscale da adottare. Il libero professionista emette fattura ai propri clienti al termine di una prestazione.

Oltre ai liberi professionisti che hanno un albo professionale di riferimento possono richiedere l’apertura della partita Iva anche altri lavoratori. In questo secondo caso vi è l’obbligo da parte dei lavoratori di iscriversi alla gestione separata dell’Inps (oltre all’assicurazione Inail). In questo modo il lavoratore avrà diritto ad alcune prestazioni erogate dall’Inps, come l’indennità di maternità o assegni per il nucleo familiare.

Maggiori informazioni a questo link: agenzia entrate

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>