Pregi e difetti dei fondi di investimento

di Gio Tuzzi Commenta

Tutto quello che occorre sapere per approcciare al meglio i fondi di investimento

Gli italiani sono dei grandi risparmiatori, prediligono soprattutto quei tipi di investimento che offrono una certa tranquillità e cercano di evitare i rischi eccessivi. Tra i vari prodotti finanziari particolarmente apprezzati dagli italiani troviamo anche i fondi comuni di investimento. Offrono diversi vantaggi, anche se è bene precisare che non tutti i fondi sono uguali tra di loro. Prima di investire in un fondo comune è infatti consigliabile cercare di informarsi sulle scelte di investimento dello stesso.

fondi di investimento

I principali pregi di un fondo comune

Tra coloro che scelgono i fondi comuni di investimento, una buona fetta lo fa perché preferisce scegliere un singolo investimento pur mantenendo una buona diversificazione. Ci spieghiamo meglio, il consiglio di diversificare il proprio portafoglio di investimento è sempre sulla cresta dell’onda. Prediligendo i fondi comuni bilanciati, che investono in diversi ambiti, anche chi preferisce inserire buona parte del proprio capitale in un singolo investimento può ottenere una certa diversificazione, approfittando dell’andamento positivo in diversi mercati. Per altro oggi scegliere tra i fondi comuni disponibili è ancora più facile, grazie a internet. Le piattaforme presenti in rete, come ad esempio fundstore, permettono in pochi minuti di conoscere tutti i migliori fondi comuni disponibili e anche di acquistarne delle quote. Il tutto da casa e senza dover prendere appuntamento con un consulente.

Investire insieme a molti altri

Un altro vantaggio dei fondi comuni sta nella possibilità di accedere anche a investimenti per i quali sarebbe necessario avere a disposizione ampi capitali, cifre che il singolo non si può permettere. Spesso si può aderire a un fondo con cifre limitate, che però offrono i medesimi vantaggi concessi al grande investitore. Per altro ci sono anche società di gestione e piattaforme che prevedono costi limitati per ogni singola transazione, cosa che favorisce qualsiasi tipologia di investitore. Il tutto decidendo a priori la soglia di rischio che si è pronti a correre, con la possibilità di acquistare quote di fondi comuni a rischio bassissimo, che si dedicano esclusivamente a investimenti in ambiti stabili, quali ad esempio i buoni del tesoro. Il singolo soggetto, che non ha grande dimestichezza con il mondo degli investimenti, può trovare nei fondi un valido aiuto per quanto riguarda le scelte da fare; in sostanza si tratta di affidare il proprio capitale a una società esperta del settore, in modo che lo utilizzi nel modo migliore possibile.

Non è tutto oro quel che luccica

Chiaramente anche nell’ambito dei fondi comuni di investimento ci sono poi tantissimi prodotti diversi, non tutti tranquilli e a basso rischio. Anzi, molti fondi comuni investono quasi esclusivamente in titoli azionari di Paesi emergenti, o di zone del mondo in cui la situazione economica non è per nulla stabile. Sta però al singolo investitore la scelta della soglia di rischio che è pronto ad affrontare. Si deve poi sempre considerare che nel mondo degli investimenti minore è il rischio che si corre e minori sono anche le potenzialità dell’investimento scelto. Nel senso che solitamente i fondi comuni sicuri offrono una remunerazione non elevatissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>