Tasse universitarie, esoneri totali e parziali

di Redazione Commenta

Si presenta anche per l’anno accademico 2012-2013, come per ogni anno accademico, il grosso problema del pagamento delle tasse per la frequenza universitaria. Per agevolare gli studenti e le loro famiglie arrivano delle opportunità per l’esonero totale o parziale delle tasse universitarie in vari atenei del nostro Paese. Di seguito, gli studenti che possono beneficiarne e altre informazioni utili.

Possono usufruire di esonero totale dalle tasse universitarie e dai contributi *gli studenti beneficiari delle borse di studio erogate dall’A.DI.SU “Federico II” e quelli che non hanno potuto beneficiarne, per carenza di risorse da parte dell’Ente erogatore, anche se risultati idonei al conseguimento delle borse; *gli studenti in condizione economica disagiata (I fascia di contribuzione) che hanno raggiunto un livello elevato di merito.

Gli studenti che si iscrivono per la prima volta all’università devono aver conseguito il diploma con il voto di 60/60 ovvero 100/100.
Gli studenti iscritti ad anni successivi devono aver superato tutti gli esami o aver conseguito tutti i crediti previsti dal piano di studio per gli anni precedenti a quello di iscrizione, non devono essere mai iscritti fuori corso o ripetenti ed aver conseguito la votazione media richiesta per il riconoscimento del “merito particolare”.
Gli studenti iscritti alle Lauree Specialistiche di durata biennale, per beneficiare dell’esonero dalle tasse, devono aver conseguito il titolo di I Livello con la votazione da 110/110 a 110/110 e lode.
Gli studenti iscritti al 2° anno di corso l’elevato merito devono aver conseguito tutti i CFU previsti dal proprio piano di studi al I anno di corso con la votazione media richiesta per il merito particolare
Gli studenti stranieri beneficiari di borsa di studio del Governo Italiano

Possono fruire dell’esonero dal pagamento dell’intera tassa di iscrizione e della sola metà dell’importo relativo ai contributi, gli studenti beneficiari di borsa di studio A.DI.S.U. Federico II o idonei al suo conseguimento per un ulteriore semestre rispetto alla durata normale del corso di studi.

Hanno diritto all’esonero parziale, pari al 50% della tassa di iscrizione, gli studenti, fuori corso per non più di due volte, che svolgono attività lavorativa dipendente o autonoma, debitamente certificata da Enti Pubblici, in possesso dei requisiti di “merito” richiesti per ottenere le agevolazioni sul pagamento della II rata.

Le domande per gli esoneri vanno presentate entro il 31 dicembre 2012

Gli studenti diversamente abili, con percentuale di invalidità compresa tra il 35% ed il 65%, sono esonerati dal pagamento dei contributi, ma hanno l’obbligo di pagare la tassa di iscrizione e della tassa regionale per il diritto allo studio corredata da istanza in carta legale dovuta per l’iscrizione. Se la percentuale di invalidità è superiore al 65%, sono esonerati totalmente dal pagamento di tasse e contributi, ma hanno l’obbligo di pagare la tassa regionale per il diritto allo studio, corredata da apposita istanza in carta legale dovuta per l’iscrizione.

È concesso l’esonero totale alle tasse universitarie, ad eccezione della Tassa Regionale, che va comunque versata (art.30 Legge 118 / 30 marzo 1971), agli studenti che siano *mutilati ed invalidi civili che appartengono a famiglie di disagiata condizione economica e che abbiano subito una diminuzione superiore ai 2/3 della capacità lavorativa; *figli dei beneficiari della pensione di inabilità (inabilità del 100%).

Questa tipologia di esonero va richiesta in Segreteria Studenti con domanda in carta legale, allegando copia del libretto di pensione di inabilità del genitore e certificato con percentuale di inabilità rilasciato dalla struttura competente.

NOTE
*Sono previsti vantaggi economici e benefici ai fini della valutazione del merito per gli studenti costretti ad interrompere gli studi per la nascita di figli o per infermità gravi e prolungate debitamente certificate.

*La richiesta del beneficio è irrevocabile.

*Si consiglia di leggere anche
Spending review anche per le tasse universitarie per aggiornarsi anche sull’aumento delle tasse per gli studenti che invece non hanno diritto ad alcun esonero, né totale né parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>