Professione wedding reporter

di Redazione 2

Dopo la wedding planner che si occupa del matrimonio curandone tutti gli aspetti (dalla ricerca della location a quella dell’abito fino ad arrivare al ricevimento vero e proprio) ecco una nuova professione che ha a che vedere con le nozze, la wedding reporter. Una redattrice particolarmente curiosa che decide di accompagnare i futuri sposi nel meraviglioso percorso che li porterà al fatidico “sì” cercando quindi di carpire tutte le emozioni e le sensazioni per farne poi dei veri e propri romanzi.

In Italia c’è già una wedding reporter piuttosto conosciuta; si chiama Heidi Busetti e come contenuto all’interno del suo sito web

Con la sua Moleskine e vestita di tutto punto come una perfetta invitata, Heidi ha il compito di vivere i matrimoni più belli per farne poi dei romanzi dal vero, da cui le future spose possano trarre spunti per eventi indimenticabili

Pensate poi che i romanzi più interessanti entrano nella collana Wedding Stories, edita da ARPANet e sono distribuiti in libreria proprio come è accaduto a Federico e Viola i protagonisti del libro “Un matrimonio incantato”, due ragazzi che hanno affrontato un viaggio in Europa di tre mesi ed hanno organizzato un matrimonio che ha per tema il bosco.

La weeding reporter: un hobby, una passione ma anche un vero e proprio lavoro.

Commenti (2)

  1. Buonasera,
    trovo il vostro articolo di grande interesse! C’è solo un errore: da quanto si legge si capisce che la professione di wedding reporter è stata inventata altrove. Invece è nata qui 🙂 E’ stata proprio Heidi Busetti a crearla.
    Grazie per l’attenzione e buona serata!

    1. Buongiorno Devid,

      ti ringrazio.
      All’interno dell’articolo ho citato proprio Heidi Busetti come wedding reporter italiana
      🙂

      grazie e a presto,

      Martina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>