ASST Crema, ecco due nuovi bandi di concorso per tecnici sanitari

di Gio Tuzzi Commenta

Nuova opportunità di lavoro sul territorio di Cremona. È stata infatti l’ASST di Crema, che si trova in provincia di Cremona, in Lombardia, a pubblicare due nuovi concorsi pubblici. Si tratta di due bandi che hanno come obiettivo quello di provvedere all’assunzione di tecnici sanitari di laboratorio biomedico e di un collaboratore amministrativo professionale.

Complessivamente, quindi, i posti di lavoro messi in palio in questi concorsi sono tre, che prevedono l’assunzione con un contratto a tempo determinato. Da notare subito quali siano i termini entro i quali effettuare la presentazione delle domande per poter prendere parte a tali concorsi: si tratta rispettivamente del 29 aprile e del 4 maggio prossimi. Proviamo, però, a dare un’occhiata più approfondita ai vari requisiti che vengono richiesti per poter inviare in maniera efficace la propria candidatura.

Questi due concorsi che sono stati indetti da parte dell’ASST di Crema prevedono l’assunzione di due collaboratori professionali sanitari, come tecnici di laboratorio biomedico, inquadrati nella categoria D, e un collaboratore professionale amministrativo, sempre inquadrato nella categoria D.

Ci sono inevitabilmente dei requisiti di carattere generale che serve rispettare per poter inviare in maniera efficace la propria candidatura. Si tratta, in primo luogo, del fatto di avere un’età pari ad almeno 18 anni e che non supera quella stabilita per il collocamento a riposo. Poi è necessario avere la cittadinanza italiana o quella di un altro Paese che fa parte dell’UE.

Scendendo un po’ più nei particolari, proviamo a dare uno sguardo ai requisiti specifici che serve altrettanto soddisfare. Per il primo bando di concorso, ovvero per i due posti come tecnici sanitari di laboratorio biomedico, è necessario avere quantomeno una laurea triennale in Tecniche di laboratorio o un diploma universitario. Non solo, dal momento che il candidato deve risultare già iscritto presso lo specifico albo professionale.

Per quanto riguarda il bando che mette in palio un posto di lavoro come collaboratore amministrativo professionale, invece, serve avere un diploma di laurea di primo livello tra quelle che sono previste all’interno del bando, ovvero tra le altre scienze economiche, scienze statistiche o lauree specialistiche sempre in ambito economico.

La selezione verrà effettuata per entrambi i concorsi prevedendo una fase procedurale formata da una valutazione dei titoli dei vari candidati e una prova scritto e/o un colloquio orale. È bene ricordare come i termini per l’invio delle candidature scadono a breve, ovvero il 29 aprile per i tecnici sanitari e il 4 maggio per il collaboratore amministrativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>