Detrazioni fiscali per figli a carico: aggiornamenti

di Anna Carbone Commenta

La legge di Stabilità, con l’approvazione della legge n. 228 del 24 dicembre 2012, ha introdotto nuove regole per le detrazioni Irpef per figli a carico, che sono partite in aumento dal 1° gennaio 2013, lasciando invariate le detrazioni fiscali per il coniuge e altri familiari a carico e prorogando le detrazioni per carichi di famiglia in favore di soggetti residenti all’estero.

All’art. 1 comma 483 della legge n. 288 del 2012, infatti, sono state introdotte nuove detrazioni teoriche all’art. 12 comma 1 del TUIR per la parte c) relativa ai figli a carico. Nello specifico, l’aumento è stato di:
*950 euro per ciascun figlio fiscalmente a carico invece che di 800 euro);
*1.220 euro per ciascun figlio di età inferiore a tre anni invece che di 900 euro);
*400 euro per ogni figlio portatore di handicap ai sensi della legge 104 del 1992 invece che di 220 euro.

Invariata la detrazione fiscale per più di 3 figli a carico con 200 euro per ogni figlio a partire dal primo. Pertanto, per ogni figlio a carico, compresi i figli naturali riconosciuti, i figli adottivi e gli affidati o affiliati, questi importi teorici si detraggono dall’imposta lorda, calcolata sul reddito complessivo del contribuente al netto degli oneri deducibili.

La detrazione pratica dipende, invece, dal reddito complessivo del contribuente che richiede la detrazione per figli a carico. Ovvero, in base a quanto previsto dall’art. 12 del TUIR, l’importo effettivo della detrazione fiscale va calcolato mediante il rapporto tra 95.000 euro meno il reddito posseduto dal contribuente e 95.000 euro e poi moltiplicato per la detrazione teorica.

Per ogni figlio successivo al primo l’importo di 95.000 euro è aumentato per tutti di 15.000 euro. Quindi se il lavoratore ha 3 figli, l’importo da rapportare al suo reddito è di 95.000 più 30.000 euro, quindi 125.000 euro.

Per le famiglie numerose la detrazione fiscale non è cambiata: ai genitori che hanno 4 figli, oltre alla detrazioni per figli a carico, è riconosciuta una detrazione di 1.200 euro, come previsto dall’art. 1 comma 15 della legge n. 244 del 2007 e confermato dalla Legge di Stabilità 2013, che non ha apportato modifiche neppure alle detrazioni per coniuge a carico e a quelle per gli altri familiari a carico, ovvero i genitori, i generi, le nuore, i suoceri, i fratelli e le sorelle, che convivono con il contribuente.

La Legge di Stabilità ha introdotto una novità per i residenti all’estero, prorogando per il 2013 la detrazione fiscale per carichi di famiglia in favore dei soggetti non residenti, introdotta per l’anno 2007 e poi prorogata nel tempo. Quindi i residenti all’estero possono richiedere ancora le detrazioni per carichi di famiglia.

APPROFONDIMENTI
*Legge di Stabilità: le nuove detrazioni fiscali per famiglie
*Detrazioni Irpef per i figli a carico: aumenti dal 1° gennaio 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>