Imprenditoria giovanile e femminile, passi in avanti per il sostegno di quelle piacentine

di RobertoR Commenta

Negli scorsi giorni è stato sottoscritto un importante protocollo di intesa nella Provincia di Piacenza. Un documento che pone le basi per la realizzazione di nuovi strumenti che possano supportare la promozione e lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile e femminile.

Il protocollo d’intesa, siglato con la Cassa di Risparmio di Parma e di Piacenza, e con un gruppo rappresentativo dei locali Confidi (Agrifidi, Cooperfidi, Fidinudstria, Garcom, Unifidi), permetterà di agevolare l’accesso al credito delle nuove imprese piacentine, mettendo loro a disposizione un pacchetto di servizi integrati, che permetteranno alle attività imprenditoriali di poter superare tutti i principali ostacoli delle prime fasi di vita.

Attraverso il protocollo d’intesa, pertanto, l’ente provinciale cerca di promuovere interventi che siano finalizzati alla creazione di nuove opportunità di lavoro, mediante due principali azioni: la prima è relativa all’introduzione di nuovi servizi di assistenza e di accompagnamento alla realizzazione e alla valutazione del piano d’impresa; la seconda è invece concretizzata in un supporto finanziario alle nuove imprese il cui progetto sia già stato validato dall’ente provinciale.

Ad accedere allo strumento potranno essere gli uomini e le donne, disoccupati o già occupati, che desiderino lanciare una nuova iniziativa imprenditoriale nella Provincia di Piacenza. Per quanto concerne il limite anagrafico, è presente una soglia massima pari a 40 anni per quanto concerne i giovani, e pari a 50 anni per quanto invece riguarda le donne, residenti nella provincia.

Oltre a quanto sopra, la Provincia di Piacenza fornirà servizi di supporto a tutti i potenziali nuovi imprenditori con una serie di interventi, come la descrizione del mercato in cui si intende a operare, e fornire la proiezioni dei flussi economici e finanziari generati dalla nuova imprese. Sono altresì previste attività di tutoraggio e azione di sostegno dirette a favorire lo sviluppo dell’attività economica nelle prime fasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>