Incentivi assunzione apprendisti in studi professionali

di Redazione Commenta

Italia Lavoro ha pubblicato una nota informativa nella quale precisa le indicazioni sulle agevolazioni all’assunzione di apprendisti negli studi professionali. A partire dal prossimo 1 settembre, pertanto, gli incentivi previsti dal programma Amva saranno estesi agli studi professionali, con contributi monetari fino a un massimo di 5.500 euro per le assunzioni con contratto di apprendistato per la qualifica professionale a tempo pieno. Vediamo cosa ha affermato Italia Lavoro, e cosa potrebbe cambiare per i giovani che entrano a lavorare in studi professionali.

Anzi tutto, ricordiamo come gli incentivi appartengano al programma Amva, apprendistato e mestieri a vocazione artigianale, la cui finalità principale è la promozione del contratto di apprendistato mediante azione integrata tra politiche per il lavoro e politiche per la formazione. Un programma promosso dal ministero del lavoro, attuato da Italia Lavoro con il contributo Pon, con l’obiettivo di promuovere e diffondere un uso più incisivo di dispositivi e strumenti volti a favorire la formazione on the job e l’inserimento occupazionale di giovani che si trovano nello stato di svantaggio (in proposito, segnaliamo l’accordo sull’apprendistato anche per le aziende ortofrutticole e agrumarie).

In particolare, come sostiene il quotidiano Italia Oggi in un suo approfondimento sulla materia, “nella nota del 3 agosto Italia Lavoro informa che per le assunzioni effettuate dal 1° settembre 2012, ferme restando tutte le ulteriori condizioni, possono presentare richiesta di contributo anche gli studi professionali in qualunque forma costituiti. In tale ipotesi, in luogo del certificato di iscrizione alla camera di commercio, andrà allegata apposita dichiarazione sostitutiva (dpr n. 445/2000), in cui l’interessato dichiara di non essere soggetto all’iscrizione alla Cciaa, indicando altresì l’ordine di appartenenza ed il numero di iscrizione dei titolari dello studio professionale”.

La domanda per l’ottenimento del contributo dovrà essere presentata mediante sistema informatico accedendo all’indirizzo ufficiale del pacchetto di agevolazioni sul programma Amva “ospitato” all’interno del portale di Italia Lavoro. Entro il 31 dicembre 2012 si potrà pertanto far richiesta del bonus cliccando su amva.italialavoro.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>