Come lavorare in Germania – Come cercare lavoro

di Redazione Commenta

In un post pubblicato prima di questo abbiamo fornito una serie di informazioni utili a tutti coloro che in questo periodo o nel prossimo futuro volessero trasferirsi a vivere e lavorare in Germania, la nazione a due passi dall’Italia che oggi vanta, all’interno del contesto europeo, una delle economie più solide e forti. 

Lavorare in Germania – I documenti necessari

In questo post, quindi, è nostra intenzione completare il discorso iniziato, fornendo altre utili informazioni su come cercare attivamente lavoro in Germania. Una volta trasferitisi all’estero, infatti, è essenziale disporre di una occupazione almeno a tempo determinato.

Il mercato del lavoro tedesco gode oggi di una buona efficienza nell’organizzazione, ma non bisogna dimenticare che anche all’estero la determinazione e le qualità personali e professionali faranno la loro parte. Ecco quindi come potrete muovervi per cercare e trovare lavoro in Germania. 

Come prima cosa valutate attentamente quali sono i possibili contatti tedeschi del vostro network personale: a seconda del lavoro che vorrete svolgere potrebbe rivelarsi molto utile ricevere un suggerimento da parenti e amici. Considerate, infatti, che in alcuni settori in particolare, come quello della ristorazione, il lavoro si trova più facilmente per mezzo del passaparola che non attraverso curriculum. Soprattutto poi se le attività a cui vi proponete sono gestite da connazionali stabilitisi in Germania già da diverso tempo.

Se volete trovare un altro tipo di impiego, invece, che non sia quello di un bar, un ristorante o una pizzeria, una volta arrivati in Germania le alternative che avete di fronte sono almeno due: potete infatti applicare il classico metodo del porta a porta, che offre sempre i suoi risultati e serve anche a capire meglio il territorio in cui vi trovate e a imparare a muoversi al suo interno, oppure potete rivolgervi direttamente ad uno degli uffici del lavoro tedeschi. 

Se optate per il metodo porta a porta, almeno nella fase iniziale, dovrete però munirvi di due documenti importanti, che sono il curriculum vitae – Lebenslauf – e la lettera di presentazione – Kurzbewerbung. Vi serviranno infatti per presentare voi stessi e le vostre doti ai potenziali datori di lavoro. Tenete inoltre presente che anche in Germania potete sfruttare il metodo degli annunci via Internet o quello degli annunci cartacei, che potrete trovare anche in strada.

La seconda alternativa, come dicevamo, quella più istituzionale, consiste nel rivolgersi ad un ufficio di collocamento tedescoArbeitsämter. Gli uffici di collocamento in Germania sono diffusi su tutto il territorio nazionale e sono un luogo di incontro privilegiato tra la domanda e l’offerta.

Per chi volesse sfruttare le possibilità di impiego offerte dall’Unione Europea a tutti i cittadini che si trasferiscono all’estero, anche per la Germania è attivo il portale EURES, all’interno del quale potrete trovare interessanti possibilità di lavoro, soprattutto se siete giovani.

In alternativa, anche qui esistono numerose agenzie per il lavoro private – Arbeitsvermittlung –, alle quali potete proporre la vostra candidatura. Alcuni grandi nomi presenti in Italia sono in realtà grandi gruppi multinazionali presenti in tutta Europa.

Anche se oggi meno utilizzati, per cercare lavoro in Germania possono essere utili anche gli annunci pubblicati su giornali e riviste, soprattutto i grandi quotidiani – Süddeutche Zeitung, Die Welt, Allemeine Zeitung – e i più noti magazine settimanali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>