Lavorare in Germania

di Redazione Commenta

Una delle nazioni più promettenti in cui cercare lavoro in Europa è senza dubbio la Germania, che incarna l’economia più forte e fiorente di tutto il Vecchio Continente. Il mercato del lavoro in questo paese è molto dinamico, la crisi economica è stata affrontata e risolta già da tempo e le opportunità a disposizione dei lavoratori provenienti da altri paesi sono sempre molto numerose, soprattutto se si tratta di lavoratori qualificati per il tipo di posizione offerta. 

La Germania quindi è oggi una sorta di Eldorado dei lavoratori d’Europa, ma anche per trovare lavoro in un paese dalle condizioni più che vantaggiose è necessario rispondere a determinati requisiti. Ecco quindi quali le sono caratteristiche che dovrebbero possedere coloro che desiderano trasferirsi in questo paese e quali sono i settori lavorativi più promettenti sotto il profilo dell’occupazione.

Lavorare in Germania – I documenti necessari

Lavorare in Germania

Iniziamo subito col dire che la Germania rappresenta oggi la quinta potenza economica del mondo. Il suo mercato del lavoro, di conseguenza, è molto forte e il tasso di occupazione degli immigrati continua ad essere abbastanza elevato, soprattutto in settori come quello della produzione, della progettazione e dell’IT.

L’economia tedesca poggia sostanzialmente su due diverse realtà che la rendono attraente e competitiva. Da una parte sono attive in Germania grandi multinazionali del calibro di Allianz, Siemens, BMW e Volkswagen, veri e propri colossi internazionali, dall’altra le piccole e medie imprese costituiscono una forza trainante non indifferente dell’economia della nazione, molto proiettata verso l’estero e l’export.

Come lavorare in Germania – Come cercare lavoro

Oltre al personale qualificato cui abbiamo accennato prima, in Germania vengono spesso anche ricercati insegnati di inglese che conoscano la lingua tedesca. A differenza di altri paesi, infatti, agli insegnati di lingue straniere viene richiesta anche una buona conoscenza della lingua locale.

Vediamo appunto come si mostra la situazione linguistica all’interno del paese. La maggior parte dei tedeschi istruiti ha una più che buona conoscenza della lingua inglese – che, lo ricordiamo, appartiene pur sempre al gruppo delle lingue germaniche – ed è in grado di parlarlo più o meno in modo fluente. Per avere maggiori possibilità di lavoro in Germania e essere competitivi è necessario avere un’ottima conoscenza dell’inglese e una buona conoscenza del tedesco parlato e scritto.

Prima di partire alla volta della Germania è quindi consigliabile seguire un corso di lingua tedesca per poter affinare le proprie competenze. Una strada alternativa al corso di lingua, però, potrebbe essere quella di partecipare al programma di Servizio Volontario Europeo – SVE – che la Commissione Europea finanzia per i giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Con questo programma di ha una copertura totale delle spese e si può protrarre il proprio soggiorno fino a 12 mesi. A volte si riceve anche un assegno mensile come compenso per l’attività svolta.

Per chi volesse invece partire alla volta di una esperienza di stage un sito da consultare è quello del DAAD, cioè www.daad.de.

Ricordiamo, infine, che chi ha intenzione di trasferirsi in Germania per lavoro deve ottenere un certificato di residenza, che sarà rilasciato dietro attestazione di lavoro e alloggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>