Scuola, domande per il decreto salva precari

di Francesco Pentella Commenta

Il ministero dell’Istruzione, con la nota n. 7837 del 31 agosto scorso, ha messo in evidenza la lista dei distretti scolastici utili per l’inserimento negli elenchi prioritari relativi all’anno scolastico 2010/2011.

In base al decreto del 30 luglio 2010 n. 68 è opportuno ricordare che può presentare la domanda il personale docente ed educativo che soddisfa determinate condizioni.

Per prima cosa il candidato deve aver conseguito nell’anno scolastico di riferimento 2008/2009 la nomina a tempo determinato con una durata annuale, o fino al termine dell’anno scolastico, una supplenza di almeno 180 giorni in un unico plesso scolastico.

Inoltre, non deve aver ottenuto per l’anno scolastico 2010/2011 una nomina per carenza di posti disponibili o che ha ottenuto un incarico per un numero di ore inferiori a quello di cattedra o posto in assenza di disponibilità di cattedre o posti interi.

Non deve poi aver rinunciato nell’anno scolastico 2010/2011 ad una supplenza conferita per intero orario nell’ambito della graduatoria ad esaurimento nella provincia di appartenenza o dalle correlate graduatorie di circolo o di istituto.

Non solo, non deve nemmeno aver rinunciato nell’anno scolastico in corso ad un contratto, anche ad orario intero, essendo stato individuato quale avente titolo da una delle graduatoria delle province opzionali aggiuntive in cui è inserito in coda a tutte le fasce.

La candidatura deve essere presentata, secondo una modulistica appositamente predisposta, nel periodo dal 15 al 30 settembre 2010.

La domanda può essere consegnata a mano o inviata attraverso i servizi postali. In questo ultimo caso deve essere spedita mediante raccomandata con ricevuta di ritorno alla scuola di servizio del 2008/2009.

La scuola dovrà certificare poi la sussistenza della nomina nel periodo di riferimento.

L’istituzione scolastica provvederà all’inoltro della domanda alla sede provinciale dell’ufficio scolastico regionale scelta dall’interessato.

Si ricorda che la validità dei nuovi elenchi prioritari decorre dalla data della loro pubblicazione e fino a tale data si utilizzeranno le graduatorie dell’istituto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>