Avviare un’impresa: come e cosa fare

di Martina 1

Chi decide di avviare un’attività imprenditoriale deve anzitutto pensare a quale tipo di assetto societario dare all’azienda (quindi se una società di capitali o di persone).

Problema capitali. Soprattutto all’inizio si è alla ricerca di fonti di finanziamento. Fonti che possono essere pubblici o da parte di banche. Per quanto riguarda il primo caso, vi suggerisco di controllare periodicamente il sito web della vostra regione, dove vengono pubblicati periodicamente eventuali bandi relativi a gare per ottenere fondi. Fondi che in alcuni casi possono essere anche a fondo perduto e quindi non ci sarà bisogno di doverli restituire.

In entrambi i casi, per poter ottenere un finanziamento, risulterà fondamentale redigere il cosiddetto Business Plan.

Cos’è il Business Plan?

Un progetto dettagliato, la carta d’identità dell’azienda che prende in esame le sue attività (e non solo nel breve termine). In particolare, il documento, dovrà specificare con precisione:
– l’inevstimento delle risorse;
– le fonti di finanziamento con cui supportare l’acquisto di tali risorse

Inoltre, ogni azienda ha un numero di riconoscimento. Si chiama Partita Iva. Per richiederlo  i futuri imprenditori dovranno recarsi presso la Camera di Commercio della propria città. Risulterà utile anche per capire il settore di riferimento della vostra azienda.

Nel corso del 2008 ci sono state diverse “rivoluzioni” in materia imprenditoriale. Vi ricordo (e per i primi tempi si tratta sicuramente di un’ottima opportunità) che esiste un regime semplificato per piccoli imprenditori e professionisti che permette di ridurre gli adempimenti e di abbassare i costi.

Maggiori info a questo link:
Agenziaentrate

Sempre la Camera di Commercio offre ai neo imprenditori servizi di orietamento ed assistenza durante la delicata fase di Start up.

Successivamente creatività, entusiasmo e serietà dovranno essere una specie di “must” per i neo imprenditori. Ricorrete il più possibile alle nuove tecnologie: fatevi conoscere.

Fatevi aiutare da consulenti del lavoro e commercialisti; il loro lavoro risulterà fondamentale per districarvi nella “nostra giungla” burocratica.

In bocca al lupo!

Commenti (1)

  1. ottimo articolo

    grazie x i consigli

    max

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>