Bando Regione Campania, gli esclusi dal Fondo Microcredito FSE

di Anna Carbone Commenta

Per completare il nostro servizio informativo su categorie, requisiti, modalità e tempi per l’accesso al Fondo Microcredito FSE pensiamo sia utile comunicarvi i soggetti non ammissibili alle domande d’accesso al finanziamento previsto dalla Regione Campania ad evitare fraintendimenti.

Nello specifico sono esclusi dal Fondo Microcredito FSE i soggetti che non possiedono i requisiti soggettivi fin qui indicati. A tale scopo vi invitiamo a leggere le nostre precedenti informazioni, per documentarvi sui requisiti richiesti.

Di seguito gli esclusi:
*imprese non aventi sede legale, amministrativa ed operativa in Campania;

*imprese già attive non in regola con tutti gli adempimenti previsti dalle vigenti normative in materia d’impresa: Partita IVA, iscrizione al Registro Imprese, CCIAA;

*persone fisiche e/o giuridiche che abbiano avuto protesti per assegni bancari/postali e/o cambiali e/o vaglia cambiari negli ultimi cinque anni dalla data di presentazione della domanda, salvo che all’atto della domanda abbiano proceduto al pagamento del titolo protestato ed abbiano presentato domanda di riabilitazione al Tribunale – nel caso di assegni bancari/ postali e/o cambiali e/o vaglia cambiari protestati il cui pagamento è avvenuto oltre i 12 mesi dalla levata del protesto – oppure, nel caso di cambiali e/o vaglia cambiari il cui pagamento è avvenuto entro i 12 mesi dalla levata del protesto o per accertata illegittimità o erroneità della levata, qualora sia stata avviata la procedura di cancellazione dal Registro Informatico dei Protesti istituito presso il Registro delle Imprese;

*persone fisiche e/o giuridiche proprietarie di beni immobili, diritti reali di godimento su immobili (diritto di superficie, enfiteusi, usufrutto, uso, abitazione e servitù) o beni mobili iscritti su pubblici registri (autoveicoli, navi, aerei, rendite dello Stato) gravati da ipoteca legale, o giudiziale;

*imprese che non siano in regola con i versamenti relativi ad imposte, tasse, contributi previdenziali ed assistenziali.

Sono escluse dal Fondo Microcredito FSE le imprese che operano nei settori:
Pesca e acquacoltura – Regolamento CE n. 104/2000
Industria carbonifera – Regolamento CE n. 1407/2002
Produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli;
Attività riguardanti le lotterie, le scommesse i giochi (ATECO 2007 – Sezione R divisione 92)
Attività di organizzazioni associative previste dall’ATECO 2007 Sezione S divisione 94
Attività di costruzioni previste dall’ATECO 2007 Sezione F, con la sola eccezione della divisione 43.2 e 43.3
Attività immobiliari previste dall’ATECO 2007 Sezione L divisione 68
Attività degli intermediari al commercio (ATECO 2007 – Sezione G divisione 46.1).

Sono escluse dal Fondo Microcredito FSE le imprese già costituite che, nei tre precedenti, abbiano ricevuto altro contributo comunitario, nazionale o regionale in regime de minimis, che superi la soglia massima prevista da tale regime pari a Euro 200.000,00, se cumulato al limite richiesto.

APPROFONDIMENTI
*Bando Regione Campania: finanziamento a tasso zero per progetti innovativi
*Bando Regione Campania: accesso al microcredito FSE, chiarimenti vari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>