L’inail procede al rimborso delle cure per Infortuni e malattie professionali

di Francesco Pentella Commenta

Gli assicurati INAIL, compresi dipendenti pubblici e iscritti all’ex-Ipsema, possono ora chiedere il rimborso delle spese affrontate per le cure necessarie ad infortunati e tecnopatici per il recupero della loro capacità lavorativa.

Per richiedere il rimborso, l’interessato deve presentare  la relativa domanda e allegare gli scontrini fiscali di acquisto. A questo riguardo, l’INAIL ha fornito tutte le necessarie indicazioni con la circolare n. 62/2012 che recepisce il dettato del Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro sul diritto a infortunati e tecnopatici di ricevere le cure, senza oneri a loro carico, allo scopo di recuperare la loro integrità psicofisica.

Si ricorda che le spese per danni da infortunio e malattia professionale saranno sostenute solo per il periodo di inabilità temporanea assoluta al lavoro, e solo se tali prestazioni non sono già assicurate dal sistema sanitario pubblico.

Le specialità farmaceutiche rimborsabili sono:

settore chirurgia

  • Preparato per uso topico per ulcere croniche con tessuto fibrinoso o necrotico;
  • Preparati per uso topico a base antibiotica con e senza cortisone;
  • Garze impregnate di antisettico per cute lesa;
  • Crema antibatterica per ustioni;
  • Unguento per detersione enzimatica di piaghe necrotiche con e senza antibiotico;
  • Pomata antisettica;
  • Pre
  • parati a base di acido ialuronico con e senza antibiotico, nelle diverse formulazioni per favorire la riepitelizzazione della cute lesa.

Ortopedia

  • Preparati per uso topico a base di antinfiammatori in creme, pomate, gel, cerotti;
  • Preparati per uso topico a base di eparina sodica;
  • Miorilassanti;
  • Antidolorifici per os;
  • Immunoterapia batterica per il trattamento delle osteomieliti.

Oculistica

  • Farmaci per uso topico (pomate e/o colliri) a base antibiotica, con o senza cortisonico per il trattamento di infezioni esterne di occhio ed annessi;
  • Pomate per il trattamento di abrasioni, ferite ed ustioni corneo congiuntivali;
  • Colliri midriatici per processi flogistici del segmento anteriore e posteriore dell’occhio;
  • Farmaci ipotonizzanti (compresse) per il trattamento dell’ipertono oculare;
  • Farmaci vasoprotettori ed antitrombotici (compresse) per il trattamento di emorragie retiniche.

Dermatologia

  • preparati cortisonici topici per il trattamento di dermatiti da contatto;
  • prodotti anticheloidi ( in diversa formulazione);
  • antibiotici per il trattamento topico di ferite o ustioni infette.

Neurologia e psichiatria

  • Ansiolitici ed ipnoinducenti;
  • Miorilassanti;
  • Attivanti cerebrali;
  • Antivertiginosi;
  • Antidolorifici per os;
  • Farmaci per il trattamento dell’incontinenza urinaria in pazienti con vescica iperattiva;
  • Farmaci per il trattamento dei disturbi della motilità intestinale da varie cause.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>