Lavorare in Francia – Come cercare lavoro

di Redazione Commenta

Anche in questi ultimi tempi sono comunque molto numerosi i cittadini italiani che aspirano a trasferirsi in Francia per lavorare. La Francia ha vissuto, al pari di altre nazioni europee, il problema della grande crisi e della recessione globale degli ultimi anni, ma sicuramente ora la sua economia sta dando segnali di ripresa. 

Alla luce di ciò, quindi, può essere una buona opportunità quella di pensare di spostarsi a vivere e lavorare in Francia, soprattutto se questa nazione vi piace più delle altre. Per lavorare in Francia un cittadino italiano non ha bisogno di particolari documenti burocratici, ma c’è un elemento che sicuramente costituisce un requisito fondamentale per questo paese. Si tratta di una buona conoscenza del francese. 

Chi aspira a lavorare in Francia, infatti, deve sapere che i francesi non hanno sostituito la loro lingua madre con l’inglese come la maggior parte delle altre nazioni europee e non vedono di buon grado coloro che non lo parlano. La conoscenza della lingua francese sarà quindi un punto d’inizio per chi vuole trovare un impiego.

Se avete deciso di trasferirvi in Francia, inoltre, un buon modo per trovare lavoro è quello di conoscere la rete delle agenzie per il lavoro diffuse su tutto il territorio. Si tratta di organizzazioni abbastanza capillari in Francia, che gestiscono tutto il mercato delle risorse umane. Una delle più note è Pole Emploi, che offre in genere lavori non specialistici e occupazioni di tipo manuale. Anche il questo caso il sito è solo in francese – www.pole-emploi.fr.

Se invece siete alla ricerca di un lavoro più specialistico, da professionista, il sito da consultare sarà quello dell’APEC, l’Agenzia Nazionale di Professionisti ed Esecutivi, consultabile sempre in lingua – www.apec.fr.

Per lavorare in Francia, inoltre, vi servirà sapere come ci si candida per un’offerta di lavoro. Uno strumento indispensabile, anche qui, è il Curriculum Vitae, ma è necessario ricordare che questo dovrà essere sempre in lingua e accompagnato da una apposita lettera di motivazione – lettre de motivation – scritta in un francese impeccabile, all’interno della quale dovrete spiegare perché vi state candidando proprio per quella azienda e proprio per quella specifica posizione.

I francesi tengono molto a questo sistema di candidatura, quindi prestate la massima attenzione, cercando preventivamente informazioni sull’azienda a cui vi state proponendo. In alternativa, se vi rivolgete a posizioni aperte presso grandi aziende che dispongono di siti web online, nella maggior parte dei casi è possibile anche sottomettere la propria candidatura online, compilando appositi moduli.

Un altro modo per trovare lavoro, in Francia, come in altre zone d’Europa è attraverso il passaparola. Cercate quindi di fare appello al vostro network di conoscenze e contatti, sia partendo dall’Italia, sia quando sarete sul posto. In Francia questo metodo serve a trovare in poco tempo collaboratori affidabili. Le capacità devono essere poi provate sul campo in tutti i casi.

Infine qualche ragguaglio sulle diverse tipologie di contratto che vi potranno essere proposte in Francia. In Francia sono utilizzati contratti  a tempo indeterminato, determinato, temporanei, a tempo parziale e intermittenti o stagionali, molto usati in campo turistico. Per i giovani fino a 25 anni ci sono dei contratti agevolati di inserimento. Il sito ufficiale su cui reperire informazioni in merito è www.Service-Public.fr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>