La modalità di presentazione della domanda di trattamento speciale di disoccupazione per l’edilizia con il Contact Center

di Redazione Commenta

Il nostro Istituto previdenziale, con la circolare n. 73 del 22 maggio 2012, informa che a partire dal 1 aprile 2012 la presentazione delle domande di trattamento speciale di disoccupazione per l’edilizia ai sensi della Legge 6 agosto 1975 n. 427, art.9, della  Legge 23 luglio 1991 n. 223, art.11 commi 2 e 3 e del Decreto Legge 16 maggio 1994 n. 299, convertito con modificazioni, dalla Legge 19 luglio 1994 n. 451, art.3, comma 3, avviene attraverso, in alternativa, il WEB, servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto, il Contact center multicanale, con il numero verde 803.164, o, infine, i Patronati/Intermediari dell’Istituto con i servizi telematici offerti dagli stessi.

Al fine di informare i potenziali beneficiari, l’Inps, prevede un periodo transitorio, fino al 30 giugno 2012, durante il quale saranno comunque garantite le consuete modalità di presentazione delle domande.

Al termine del periodo transitorio, a decorrere dal 1 luglio 2012, i tre canali sopracitati diventeranno esclusivi ai fini della presentazione delle istanze di prestazione/servizio. Per le presentazioni attraverso il Contact Center è possibile usufruire del servizio utilizzando il numero di telefono 803.164 e anche per la presentazione della domanda di prestazione attraverso questa modalità è necessario che il cittadino sia munito di PIN dispositivo.

Le domande di indennità di disoccupazione con requisiti ridotti

Nel caso in cui il cittadino non sia dotato di PIN dispositivo verrà invitato, dall’operatore del Contact Center, a convertire il proprio PIN in PIN dispositivo secondo le indicazioni fornite nella Circ. n.50 del 15 marzo 2011. All’esito positivo di detta conversione, la domanda verrà acquisita in procedura.

Occorre, però, precisare che anche in assenza di PIN dispositivo la domanda sarà comunque considerata valida esclusivamente ai fini del rispetto del termine di presentazione. L’Istituto informa che, contestualmente alla domanda di prestazione, il cittadino potrà richiedere anche gli ANF e/o le detrazioni d’imposta per familiari a carico. L’operatore del Contact Center fornirà tutte le istruzioni necessarie, nonché provvederà ad acquisire anche i dati relativi a detta richiesta.

Le nuove modalità dell’Inps per le prestazioni previdenziali

Nel caso in cui il cittadino sia totalmente sprovvisto di PIN, l’operatore del Contact Center fornirà tutte le istruzioni necessarie per il completamento della domanda di prestazione, nonché per la richiesta degli eventuali ANF e/o delle detrazioni d’imposta per i familiari a carico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>