Dal sindacato i nuovi accordi sulla produttività

di Redazione 1

L’obiettivo è chiaro: cercare di far intascare ai lavoratori i soldi del nuovo fondo sulla produttività e la strada passa per la contrattazione di secondo livello, secondo alcuni, o per la contrattazione territoriale, per altri.

Per il sindacato, in modo particolare la Cisl, occorre recepire l’applicazione dei principi dell’accordo del 28 giugno nel rinnovo dei contratti nazionali di lavoro, in particolare attraverso una “chiara delega” alla contrattazione decentrata delle materie e delle modalità che incidono positivamente sulla produttività.

Infatti, l’accordo dello scorso 28 giugno riguardano temi importanti quali gli orari e l’organizzazione del lavoro. Per il leader della Cisl, Raffaele Bonanni, se le imprese risponderanno positivamente alle richieste dei sindacati sul tema della produttività, la Cisl

sarà sicuramente d’accordo, perchè non vuole perdere le risorse messe in campo dal Governo

A questo proposito, Giorgio Santini, ha ribadito l’essenzialità del contratto nazionale che mantiene una funzione di tutela del potere d’acquisto. Infatti, per Santini

Purtroppo alla fine del negoziato, c’è stata una posizione a nostro avviso non conforme da parte della Cgil che ha riproposto in termini pesanti sia alcune richieste che erano state già oggetto di trattativa sia, in maniera pregiudiziale, il tema della rappresentanza, che invece nell’intesa è regolato in base all’accordo del 28 giugno, che la Cisl intende applicare. Su questa base purtroppo il negoziato non ha potuto trovare una conclusione comune

La CISL è in attesa del testo definitivo che dovrebbe, finalmente, mettere in luce l’accordo raggiunto verificandone la portata.

Il segretario generale aggiunto della CISL, Giorgio Santini, ribadisce che

Sulla base di quel testo noi riteniamo che ci siano tutte le condizioni per poter arrivare ad un’intesa che ci auguriamo venga condivisa da tutto il sindacato e soprattutto da tutte le organizzazioni datoriali in modo tale che poi valga effettivamente per poter confermare lo stanziamento di 1,6 miliardi previsto dalla legge di Stabilità per detassare i salari di produttività a vantaggio dei lavoratori

Commenti (1)

  1. Ho 50 anni..parlo benissimo l inglese …contattatemi 3497263606

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>