Miur, il concorso straordinario per Insegnanti della scuola d’Infanzia e Primaria

C’è ancora tempo, fino al 12 dicembre 2018 per poter presentare la domanda di partecipazione per il concorso straordinario per titoli ed esami per Insegnanti della scuola d’Infanzia e Primaria indetto dal Miur. 

Il bando è rivolto a Docenti abilitati, anche diplomati magistrali, che copriranno posti comuni e di sostegno: il concorso, prevede una procedura e graduatorie su base regionale, e punta all’assunzione a tempo indeterminato di nuovi Insegnanti. 

Per inviare le domande è necessario collegarsi direttamente dalla pagina apposita (qui) del sistema Istanzeonline del MIUR. 

Read more

Ravenna, il bando per insegnanti di scuola materna e asilo nido

C’è tempo fino al prossimo 17 giugno 2018 per inviare in modalità telematica la domanda di partecipazione al bando indetto dal Comune di Ravenna che sta selezionando Insegnanti di scuola materna e asilo nido (qui nel dettaglio il bando).

Gli insegnanti saranno assunti a tempo determinato, categoria C, con riserva di posti, a scorrimento di graduatoria, a favore dei volontari delle Forze armate.

Ma quali sono i requisiti richiesti per poter partecipare?

Read more

Scuola Infanzia, come partecipare al concorso per Insegnanti

C’è tempo fino al prossimo giovedì 11 novembre per poter presentare la domanda e partecipare al concorso per Insegnanti scuola d’infanzia indetto dall’Unione delle Terre d’Argine: chi supererà la selezione del concorso pubblico potrà contare su un lavoro a tempo determinato part-time o full-time per poter insegnare nel corso dell’anno scolastico 2017-2018. 

Il concorso prevede una prima prova attitudinale che sarà relativa ad argomenti indicati nel bando di concorso per Insegnanti (Qui il bando da consultare): la domanda dovrà essere redatta in base al modello allegato al bando di concorso inviata entro e non oltre giovedì 11 gennaio 2018 all’indirizzo: Unione delle Terre d’Argine, Ufficio Protocollo, Corso A. Pio 91, 41012, Carpi (Mo). 

Read more

Concorso per Insegnanti di scuola materna a Misano Adriatico, come candidarsi

 

Indetto dal Comune di Misano Adriatico, in provincia di Rimini, un concorso pubblico per la formazione di una graduatoria per assunzioni straordinarie di ISTRUTTORI/INSEGNANTI SCUOLA MATERNA, categoria C1, presso il settore Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili (qui il bando).

 

La domanda di ammissione potrà essere presentata in carta semplice o attenendosi allo schema allegato al bando, riportando tutte le indicazioni richieste e indirizzata al “COMUNE DI MISANO ADRIATICO” entro e non oltre il 27 novembre 2017. 

Read more

Roma, concorso per 100 educatori e insegnanti

C’è tempo fino al 26 ottobre 2017 per poter presentare la propria candidatura per i bandi indetti da Roma Capitale che ha indetto 2 concorsi per la selezione di 100 risorse da impiegare presso l’Ente: si ricercano 50 Insegnanti di scuola dell’infanzia e 50 Educatori di asilo nido.

Si tratta di una selezione che ha lo scopo di una stabilizzazione riservata solo ed esclusivamente a soggetti soggetti che abbiano maturato almeno 3 anni di servizio, pur se non continuativi, presso l’Ente nello stesso ruolo professionale. Le assunzioni dovranno essere considerate a tempo indeterminato e pieno in categoria C, posizione economica C1.

Read more

Roma, supplenze per asili nido e scuole dell’infanzia

Assunzioni in vista per insegnanti nelle scuole di Roma: l’Amministrazione infatti ha indetto due concorsi pubblici nel settore educativo-scolastico per il reclutamento di personale da assumere a tempo determinato per le supplenze presso gli asili nido e le scuole dell’infanzia di Roma Capitale. 

La domanda di partecipazione va presentata solo ed esclusivamente on line, attraverso il Portale Istituzionale di Roma Capitale, entro e non oltre il 6 luglio 2017

Read more

Comune di Milano, bando per 33 insegnanti a tempo indeterminato

Il Comune di Milano cerca 33 insegnanti per posti a tempo indeterminato: affrettatevi però perché c’è tempo fino al 19 maggio per poter presentare la propria candidatura.

Vediamo nel dettaglio il bando: si tratta di 33 POSTI A TEMPO INDETERMINATO, del profilo professionale di ISTRUTTORE DEI SERVIZI EDUCATIVI, Categoria C, posizione economica 1, suddivisi per ambito di attività in 27 POSTI SCUOLA DELL’INFANZIA  e 6 POSTI NIDO D’INFANZIA.

 Per poter presentare la domanda è necessario essere in possesso di uno dei seguenti requisiti speciali di servizio:

Read more

Fondazione Vodafone Italia seleziona 500 insegnanti digitali

 La Fondazione Vodafone Italia si è posta l’ambizioso obiettivo di formare oltre 100.000 persone di età superiore ai 55 anni su temi di cultura digitale e sul funzionamento pratico di tablet e applicazioni mobile. Il macro-obiettivo dell’iniziativa è avvicinare gli over 55 al mondo digitale, nonché favorire un canale di dialogo tra questa generazione e quella dei giovani: l’attività di formazione verrà infatti svolta da 500 ragazzi con meno di 30 anni, che la Fondazione vuole ora selezionare.

Read more

Nuovo concorso per insegnanti

Il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo ha confermato pubblicamente che “al più presto” saranno riaperti i concorsi nella scuola pubblica. Un’iniziativa lungamente attesa (erano 13 anni che i concorsi non facevano la loro comparsa nel mondo occupazionale scolastico), e che nei prossimi mesi si arricchirà di ulteriori dettagli, aprendo spiragli professionali per centinaia di migliaia di operatori che ambiscono stabilmente a conseguire la cattedra.

“Dobbiamo farlo al più presto” – avrebbe infatti affermato il ministro Profumo parlando con la stampa – “da 13 anni non ci sono più concorsi pubblici, e questo è senz’altro un tema su cui bisogna lavorare”. Pertanto, prosegue il ministro, entro il 2012 sarà presumibilmente varato un maxi concorso al quale potrebbero partecipare – stando agli ultimi calcoli puntuali – più di 300 mila persone, tra scuole elementari, medie e superiori.

Read more

Supplenze scuola: docenti aggrappati al Dl Sviluppo

 L’Italia è sempre più sotto pressione. Sia a causa dell’instabilità a livello politico, sia perché si sta stringendo il cerchio delle agenzie di rating, anche sull’Italia, chiamata molto probabilmente a mettere a punto la manovra strutturale da circa 40 miliardi di euro in largo anticipo in modo da tranquillizzare i mercati finanziari e, quindi, evitare una pericolosissima fase di speculazione sul debito sovrano. E dopo l’ultima manovra, che ha congelato nel pubblico impiego gli stipendi per ben tre anni, c’è grande timore per i docenti precari, i cosiddetti supplenti per intenderci, che sono in tutto e per tutto aggrappati al Decreto Sviluppo. All’interno del Dl, in particolare, è stato inserito il cosiddetto provvedimento salva prof-precari che non “salverà” tutti, ma probabilmente solo quelli che, rimasti con la scuola senza contratto, ne hanno stipulato almeno un paio negli ultimi anni.

Read more

CTP: cos’è e a cosa serve

 Il CTP (Centro Territoriale Permanente) è un organismo formativo esteso a tutti i cittadini adulti che ha l’obiettivo di mettere a loro disposizione percorsi culturali, attività di formazione e di orientamento per accrescere saperi e abilità. I Centri offrono anche corsi di apprendimento della lingua e dei linguaggi, corsi di sviluppo e consolidamento di competenze di base e di saperi specifici e corsi di acquisizione e sviluppo di una prima formazione o riqualificazione professionale.

Con il CTP, al quale si possono iscrivere cittadini italiani e stranieri con qualunque tutolo di studio, cooperano insegnanti della formazione professionale, della scuola di stato, dei servizi territoriali.

Read more

Università di Siena: il Master per insegnare l’italiano agli stranieri

 Parliamo di Master e questa volta ci occuperemo di quello proposto dall’Università per Stranieri di Siena ed in particolare dal Centro di Ricerca e Servizi DITALS.

Il DITALS, istituito nel 2005, realizza corsi e attività che permettono il rilascio della Certificazione di Competenza in Didattica dell’Italiano a Stranieri. Il possesso di tale certificazione permette avere le competenze pratiche e teoriche per insegnare l’italiano agli stranieri.

L’attività certificatoria del Ditals è affiancata da percorsi di alta specializzazione, seminari, conferenze e corsi.

In particolare, sino al 1 giugno sarà possibile iscriversi al Master DITALS di I dell’anno accademico 2010/2011 che si svolgerà a Siena a partire dal 21 agosto.

Attraverso la realizzazione di materiali scolastici, l’analisi e dei testi di studio e l’organizzazione, il Master ha l’obiettivo di offrire ai futuri docenti di italiano per stranieri le competenze pratiche e teoriche della professione.

Read more

Precari scuola: Cisl scende in piazza

 Sabato 31 ottobre il Sindacato della Cisl scende in piazza per difendere e sostenere i diritti dei lavoratori della scuola a seguito della scarsa visibilità sul piano di assunzioni che sta creando non poche tensioni sul tema delle graduatorie. Lo scontro in merito, tra l’altro, nelle ultime ore si è spostato anche in Parlamento, dove l’iter per l’approvazione del cosiddetto “Decreto salva-precari” è tutt’altro che fluido. E così il Sindacato per sabato 31 ottobre ha organizzato a Roma una manifestazione che si svolgerà, con inizio alle ore 11, in piazza Bocca della Verità. Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, in merito alla manifestazione ha affermato che si scende in piazza a difesa della scuola e di questioni che sono tanto elementari quanto di buon senso.

Read more

Maria Grazia Gelmini dovrà rifare le graduatorie dei precari

 L’Anief (Associazione nazionale insegnanti ed educatori in formazione) che si è occupata dei ricorsi dei supplenti inseriti  in coda nell’ultimo aggiornamento delle liste dei supplenti, fa sapere dell’ordinanza del Tar Lazio, secondo cui se entro 30 giorni Maria Grazia Gelmini non  eseguirà l’ordine del tribunale amministrativo verrà designato un commissario che si occuperà della questione.

Questo provvedimento rischia di fare precipitare nel caos l’inizio dell’anno scolastico. Infatti, parte degli 8 mila docenti che hanno ottenuto l’immissione in ruolo ad agosto potrebbero avere una revoca a favore dei colleghi con più punteggio. La situazione vale anche per gli oltre 100 mila supplenti nominati alcune settimane fa.

Read more