Trovare lavoro in banca: missione impossibile?

di Filadelfio 3

Il posto fisso, ben pagato, è un po’ il sogno di tutti, ed in particolare dei giovani. In passato, il “classico” posto di lavoro in banca ha rappresentato l’obiettivo anche per i nostri genitori, o per le nostre sorelle o fratelli maggiori, ma adesso riuscire ad occupare un posto in una filiale bancaria è diventato di sicuro più difficile per tanti fattori. I processi di informatizzazione, le fusioni bancarie e la creazione di filiali sempre più snelle, ha comportato per il sistema bancario la necessità, più che di assumere, di sfoltire il parco dipendenti magari accompagnandoli alla pensione, oppure non assumendo nessuno in sostituzione nel momento in cui qualche dipendente avesse raggiunto l’età pensionabile. Trovare lavoro in banca è quindi oramai una missione impossibile? Di certo rispetto al passato ci sono minori opportunità, ma per i giovani laureati e diplomati, magari con qualche breve esperienza nel settore assicurativo come procacciatore, o con buone conoscenze in materia di finanza e servizi bancari, non è detto che non si possa aprire qualche “porta”.

E allora, perché non provarci? D’altronde, rispetto al passato Internet permette sempre e comunque di poter inoltrare il proprio curriculum agli istituti di credito accedendo ai rispettivi siti Internet ed inviando una candidatura spontanea. Da Unicredit a Banca Intesa e passando per la BNL ed il Monte dei Paschi, ma non occorre tralasciare magari la banca popolare che opera sul proprio territorio di residenza; magari è proprio lì che, inviando il curriculum, si può coronare il sogno occupazionale.

Una volta assunti, se si ha tanta fortuna, anche in banca di norma, ed ora più che mai, c’è da fare la gavetta; si inizia infatti quasi sempre alla cassa, a stretto contatto con la clientela per predisporre bonifici, versamenti, apertura conti correnti e cambio di valuta. Ed una volta entrati come cassieri, non è detto che, magari dopo tanti anni, si possa far carriera specie se non si ha una laurea preferibile, di norma, ad indirizzo economico. Se si è bravi e fortunati, c’è la possibilità di passare da cassiere alla copertura di altre mansioni, come quella del “risk manager“, del gestore o del “credit manager“; nulla poi ci vieta a sognare di poter diventare direttore di filiale ma, come recita una nota canzone, uno su mille ce la fa.

Commenti (3)

  1. buona sera…..sono nicola ho 32 anni,sono sposato e ho 3 figli,vivo a misterbinco provincia di catania.sono diplomato in ragioneria ed ho esperienze lavorative nel campo aziendale e assicurativo.aspettando una vostra risposta,porgo anticipatamente distinti saluti

    1. @Nicola

      Ciao,

      se desideri candidarti ad una delle offerte di lavoro che trovi all’interno del blog puoi inviare il tuo cv all’indirizzo contenuto nei vari annunci.

      Grazie,

      Martina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>