Incentivi assunzioni: tirocini formativi in Lombardia

di Redazione Commenta

La Regione Lombardia già da tempo ha attivato il progetto “Dote Lavoro” destinato ai giovani disoccupati del territorio e ai piccoli imprenditori. Lo scopo è quello di favorire l’occupazione giovanile, attraverso incentivi per l’assunzione di giovani alle PMI lombarde che attivano tirocini formativi in azienda.

La Regione Lombardia, quindi, proseguendo nel percorso d’attuazione del Progetto Dote Lavoro, promuove incentivi assunzioni e tirocini formativi l’accesso dei giovani al mercato occupazionale favorendo l’attivazione di tirocini formativi e di orientamento nelle imprese locali, alle quali viene concesso un incentivo per sostenere l’inserimento lavorativo della nuova forza lavoro e soprattutto la formazione. Poiché la formazione è al centro degli obiettivi regionali.

Beneficiano della Dote Lavoro per i tirocini formativi i giovani che hanno un’età compresa tra i 18 e 29 anni, neodiplomati o neolaureati e non occupati da almeno 6 mesi: i tirocini sono promossi da alcuni enti promotori accreditati ai servizi al lavoro e devono essere attivati nelle imprese entro 12 mesi dal conseguimento del diploma o della laurea.

In caso di assunzione, l’impresa che ha ospitato lo stage potrà ricevere un incentivo dell’importo massimo di 8mila euro per ogni lavoratore assunto, sia con contratti full time che con contratti part time ma non inferiori a 12 mesi.

La domanda di partecipazione devono essere presentate dal 12 dicembre 2012 fino al completo esaurimento delle risorse e comunque entro il 31 ottobre 2014. Per maggiori informazioni consultate il sito della Regione Lombardia

Un percorso retroattivo per capire meglio
La Regione Lombardia già da tempo si è attivata nell’ambito degli incentivi per assunzioni e tirocini formativi per stimolare e favorire l’occupazione giovanile nel territorio. Al suo attivo, bandi a sostegno dell’occupazione, attraverso lo strumento della Dote Lavoro con un plafond complessivo di 103 milioni di euro.

I Bandi Dote Lavoro sono qualificati e qualificanti e meritano una menzione, a dimostrazione di quanto possano fare le Regioni per aprire nuovi orizzonti ad un mondo del lavoro a porte chiuse, che non lascia molti spiragli.

La Giunta Regionale ha, infatti, attivato in passato cinque differenti bandi mirati a promuovere l’occupazione giovanile e l’imprenditoria locale, tra i quali la Dote Lavoro-Ricollocazione-Riqualificazione, che consiste in un pacchetto di aiuti destinati ai lavoratori in cassa integrazione e in mobilità, e la Dote Lavoro-Tirocini pensata per i giovani che fanno il loro ingresso nel mercato del lavoro attraverso tirocini aziendali della durata massima di 6 mesi.

La Regione ha anche attivato la Dote impresa-sicurezza nei luoghi di lavoro, finalizzata potenziamento del livello delle competenze in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro nelle micro e piccole imprese lombarde, la Dote Formazione dell’imprenditore e infine la Dote Formazione per assistenti familiari, rivolte rispettivamente ai manager e professionisti che vogliono riposizionarsi nelle aziende locali, e alle persone addette ai servizi di assistenza alla persona e alla famiglia, strumento pensato soprattutto al fine di regolarizzazione il lavoro nero.

APPROFONDIMENTI
*Tirocini Formativi, nuovi chiarimenti in arrivo
*Apprendistato, Regione Lombardia per l’introduzione al lavoro
*Scuola, formazione, lavoro: un percorso contro la disoccupazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>