Maternità e assegno nucleo familiare, ora le domande solo online

di Francesco Pentella 1

L’Inps ha fatto sapere che dal primo ottobre 2011 si è avviato il nuovo regime di presentazione telematica, in via esclusiva,  delle domande per ottenere le prestazioni di maternità e per l’assegno per il nucleo familiare.

In effetti, con la circolare n. 126 dello scorso 29 settembre 2011 si è stabilito la fine del periodo transitorio per le domande di congedo di maternità e di congedo parentale per lavoratrici/lavoratori dipendenti e le domande di indennità di maternità e di congedo parentale per le lavoratrici autonome (artigiane, commercianti, coltivatrici dirette, colone, mezzadre e imprenditrici agricole professionali).

Ricordiamo che dagli inizi di agosto 2011, con la circolare n. 106 del 5 agosto 2011, era già operativo, seppur in modo sperimentale, il sistema per consentire rendere graduale il passaggio dalle modalità tradizionali alle nuove modalità telematiche – è stato previsto, altresì, un periodo transitorio durante il quale gli utenti interessati hanno avuto la possibilità di presentare le domande in questione avvalendosi ancora dei canali tradizionali (allo sportello oppure a mezzo raccomandata postale).

Non solo, per gli effetti della circolare 125 del 29 settembre 2011 si stabilisce anche la fine del periodo transitorio e l’avvio del regime di presentazione telematica in via esclusiva per le domande di autorizzazione alla corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare e per le richieste di assegno per il nucleo familiare ai lavoratori iscritti alla Gestione separata.

Dal 1° ottobre 2011 richieste di tali servizi dovranno essere presentate soltanto attraverso uno dei canali alternativi, ossia saranno accettate le domande presentate solo attraverso il WEB utilizzando i servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino mediante il PIN già ottenuto in precedenza, o usufruendo dei servizi del Contact Center integrato chiamando il numero verde 803164 o, infine, utilizzando i patronati e intermediari dell’Istituto con i servizi telematici proposti.

Si ricorda che dal 1° ottobre non saranno più accolte le domande presentate con modalità cartacea: si accresce in questo modo il volume dei servizi che l’Istituto previdenziale pone a disposizione dei cittadini.

Commenti (1)

  1. buona sera a tutti,io sono all ‘inizio dell ‘ottavo mese dovrei partorire i primi di febbraio.sono una lavoratrice partime,a parte lo stipendio che mi spetta quindi cos’altro dovro’ ricevere,ho un bimbo di 2 anni e mio marito e’ disoccupato grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>