Dall’Inps una nuova procedura per le cure antitubercolari

di Francesco Pentella Commenta

L’Inps comunica attraverso la circolare n. 45 del 27 marzo 2012 la nuova modalità per la presentazione delle domande di assistenza per cure antitubercolari. Infatti, il nostro Istituto nazionale di previdenza ha istituto per il prossimo tramite l’utilizzo del WEB, servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale  dell’Istituto, servizio di “invio online di domande di prestazioni a sostegno del reddito” o attraverso i patronati o, ancora, per mezzo del Contact Center Multimediale attraverso il numero verde 803164.   L’Inps ricorda che per la presentazione delle domande tramite i servizi online ed il contact center è necessario essere in possesso del PIN “dispositivo”.

L’attività di compilazione della domanda è facilitata mediante l’impostazione automatica di alcune informazioni già note all’Istituto quali, ad esempio, i dati anagrafici e i dati lavorativi del cittadino richiedente. Altri dati devono essere, invece, inseriti direttamente dal cittadino richiedente al fine di fornire all’Istituto tutti gli elementi necessari per poter procedere alla definizione della domanda da parte della Sede.

L’iter di compilazione delle domande è descritto in modo dettagliato nei manuali accessibili dalla Home Page del servizio, ma non solo, in un’apposita sezione del programma sarà possibile allegare documentazione utile ai fini dell’istruzione della pratica.

Una volta completata e confermata l’acquisizione, la domanda viene protocollata e il sistema produce in modo automatico la ricevuta di presentazione della stessa e il rispettivo Modello precompilato con i dati inseriti. Tali documenti sono scaricabili e stampabili dal richiedente.

Si precisa che il richiedente ha la possibilità di acquisire la domanda in modo parziale, in tempi diversi, ed inviarla all’INPS solo al momento della conferma finale; fino a detta conferma, difatti, la domanda è considerata ‘in bozza’. Si fa presente che ogni bozza sarà mantenuta dal sistema per 3 giorni. L’Inps garantisce, mediante la funzione di consultazione delle domande, la visualizzazione delle domande in bozza cioè da completare e quelle già presentate. Inoltre, per le domande già protocollate è possibile effettuare la ristampa della ricevuta e del modulo di domanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>