Lavoro e occupazione: scende il ricorso alla Cig

di Redazione 1

Continuano ad essere incoraggianti i dati relativi al cosiddetto tiraggio della cassa integrazione, ovverosia quello riguardante la percentuale di ore di Cig utilizzate rispetto a quelle richieste dalle imprese. Al riguardo nei giorni scorsi l’Inps, Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, ha fornito un nuovo aggiornamento, quello relativo al periodo gennaio-aprile 2011, ovverosia ai primi quattro mesi del corrente anno. Ebbene, il tiraggio medio si è fermato al 40,2%, frutto del 38,2% di tiraggio per la cassa integrazione straordinaria e in deroga, e di un tiraggio pari al 46,5% per la Cigo, ovverosia la cassa integrazione guadagni ordinaria. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno il tiraggio della Cigo è passato dal 56,7% al 46,5% con una contrazione, quindi, superiore di ben 10 punti percentuali; stessa musica anche per il tiraggio della cassa integrazione straordinaria e in deroga, sceso dal 48,3% al 38,2%.

Secondo quanto dichiarato da Antonio Mastrapasqua, il Presidente dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, il calo relativo alle autorizzazioni di cassa integrazione, unitamente al basso tiraggio, fornisce un segnale di ottimismo rispetto a quella che è nel nostro Paese la ripresa dell’attività produttiva.

Intanto martedì scorso l’Inps, oltre ai dati relativi al tiraggio della cassa integrazione, ha fornito anche quelli relativi agli incassi dal pagamento dei contributi, che nei primi sei mesi del 2011 si sono attestati a 60,6 miliardi di euro contro i 58,5 miliardi di euro del periodo gennaio-giugno del 2010. Gli incassi Inps da contributi sono quindi aumentati di 2,1 miliardi di euro, ovverosia del 3,6% anno su anno a fronte inoltre di altri 2,5 miliardi di euro che, in accordo con quanto comunicato dall’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, derivano dall’attività di recupero dei crediti, ovverosia anche dal contrasto all’evasione contributiva. L’aumento degli incassi Inps da contributi rappresenta inoltre anche un segnale per cui le imprese, nonostante tutto, stanno onorando gli impegni nel versare puntualmente la contribuzione dovuta per i lavoratori.

Commenti (1)

  1. salve
    ho lavorato in Barillaa Marcianise(CE) come operaio stagionale(periodo Luglio e Agosto) al reparto confezionamentoper due anni di seguito mi sono trovato molto bene,avevo la speranza che prima o poi mi avrebbero assunto,ma mi hanno lasciato con un pugno di mosche in mano
    comunque se qualcuno sa come fare per conttattarli mi farebbe molto piacere saperlo
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>