Presentato il Rapporto annuale sulle comunicazioni obbligatorie

di Francesco Pentella Commenta

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha presentato il suo Rapporto Annuale sulle Comunicazioni Obbligatorie, una pubblicazione ufficiale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali contenente informazioni che derivano dal sistema informativo delle C.O.

Le Comunicazioni Obbligatorie rappresentano un obbligo a carico delle aziende che permettono, ad ogni modo, di conoscere la dinamica del lavoro al fine di predisporre i soggetti interessati a predisporre le politiche attive per l’occupazione.

Infatti, questo strumento permette di conoscere la mappa dei flussi delle assunzioni, le cause di interruzione del lavoro e la tipologia dei contratti di lavoro. I diversi soggetti coinvolti possono così analizzare i movimenti del mercato, integrare questi dati con altri elementi conoscitivi e attuare interventi mirati atti a migliorare il trend occupazionale del Paese.

Come lo stesso Ministero ha posto in evidenza, queste linee sono in linea con l’articolo 1 del ddl approvato in Senato il 31 maggio 2012 sulla Riforma del mercato del lavoro che prevede di realizzare un mercato

inclusivo e dinamico, in grado di contribuire alla creazione di occupazione, in quantità e qualità, alla crescita sociale ed economica e alla riduzione permanente del tasso di disoccupazione

Il Ministro Fornero, nel corso della presentazione del Rapporto, ha sottolineato quanto la conoscenza dei dati sia essenziale per capire il funzionamento delle norme

La raccolta dati deve essere finalizzata a esigenze conoscitive in modo da condurre a un migliore disegno e monitoraggio delle norme. Ritengo sia molto importante che i dati siano a disposizione degli studiosi perché sono patrimonio collettivo. Questo crea una competitività buona perché da queste analisi si possano trovare soluzioni ai problemi.  Anche la riforma del mercato del  lavoro che è in fase di approvazione alla Camera,  quindi, dovrà essere  monitorata in modo serio e scientifico al fine di capire l’entità dei provvedimenti inseriti nel pacchetto

Ricordiamo che le comunicazioni obbligatorie (CO) sono quelle che i datori di lavoro pubblici e privati devono trasmettere in caso di assunzione, proroga, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>