Ravenna: borse di studio per disoccupati

di Chiara N. 2

Sono state attivate, nell’ambito del progetto “Tutti uguali, tutti diversi: nuove generazioni al lavoro”, 12 borse di studio rivolte a giovani disoccupati. Il progetto ha l’obiettivo di avvicinare giovani disoccupati al mondo del lavoro al fine di favorire un efficace inserimento lavorativo delle classi cosiddette svantaggiate. Il progetto è stato promosso dalla Provincia di Ravenna e sarà gestito dal Centro Provinciale per la Formazione Professionale – Soc. Cons. r.l.

Il percorso di avvicinamento al mondo del lavoro prevede un’articolazione formativa così suddivisa:

  • attività seminariali sui temi delle tecniche di ricerca attiva del lavoro;
  • colloqui di orientamento professionale per definire l’inserimento presso le aziende attraverso il tirocinio;
  • formazione preparatoria all’inserimento aziendale;
  • tirocinio presso le aziende che hanno aderito all’iniziativa;
  • assistenza fornita da un tutor per tutta la durata del percorso.

Il tirocinio, della durata complessiva di 350 ore, si svolgerà nel periodo formativo Febbraio 2011 – Luglio 2011 con una frequenza settimanale di 30 ore setimanali. Il tirocinio è coperto da asicurazione e prevede un compenso per i tirocinanti , sotto forma di borsa di studio, di euro 1500. Possono presentare la domanda di partecipazione tutte le persone che, alla data di scadenza del bando, sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • età compresa tra i 19 anni e i 25 anni;
  • essere domiciliati nei comuni della Provincia di Ravenna;
  • trovarsi in una situazione lavorativa di disoccupazione o inoccupati alla data di scadenza;
  • per gli stranieri è necessario che questi ultimi abbiamo una conoscenza sufficiente della lingua italiana.

Tutti gli interessati dovrano inviare la domanda di partecipazione entro e non oltre la data di scadenza del bando fissata per il giorno 20 gennaio 2011. Le candidature dovranno pervenire presso uno dei Centri per l’Impiego della Provincia di Ravenna o spedita con raccomandata ad uno dei seguenti indirizzi: Centro per l’Impiego di Ravenna, Via Teodorico n. 21 Ravenna: Centro per l’impiego di Lugo, Largo Carducci n. 16 Lugo; Centro per l’Impiego di Faenza, Via S.Silvestro n.3 Faenza.

Per visualizzare il bando cliccate sul seguente link.

Commenti (2)

  1. Perché queste cose non le fanno anche in Puglia il prima possibile? Perché qui c’è la possibilità del finanziamento di un master, ma la domanda esce si e no massimo 2 volte l’anno, mai in coincidenza con le domande dei master, e ciò presuppone che tu abbia denaro da anticipare in attesa di sapere se te lo danno o meno un finanziamento?
    Perché qui i corsi gratuiti per disoccupati prevedono che abbia lavorato almeno tot giorni per conto di un’agezia iterinale, ma tu che non sei stata mai chiamata da un’agenzia iterinale non puoi accedervi nonostante hai vecchi contratti per altri lavori occasionali che hai fatto (e quindi puoi dimostrare di non essertene stata con le mani in mano)?
    Perché qui soprattutto ai laureati in una determinata area li stanno facendo morire, e nemmeno i call center ti prendono se non solo per un part-time da appena 300 euro al mese (se ti va bene) con il quale non ce la fai di certo ad uscirtene di casa e farti una vita tua a 30 anni?
    Qualcuno ci aiuti…

    1. Ciao, mi arriva molto la tua amarezza per la situazione che molti di noi vivono oggi. Ci viene detto che possiamo (anzi dobbiamo!) inventarci la professione e poi troviamo blocchi, vincoli e limiti ad ogni nostro passo. Io purtroppo non posso rispondere ai tuoi tanti perchè…perchè se sapessi dare risposte forse più che una semplice articolista sarei una maga o uno sciamano! Le contraddizioni nel mondo del lavoro e/o della formazione sono impressionanti e talvolta la sensazione è che sia addirittura difficile trovare qualcuno con cui prendersela…Mi risuona molto quello che dici a proposito dei lavori mal pagati, con una richiesta di ore lavorative che sfidano a volte il genere umano! Se a questo ci aggiungiamo dei sogni infranti di chi ha faticosamente raggiunto il traguardo della laurea, ci ritroviamo al nickname che hai scelto: disperazione! Ti auguro di cuore di poter trovare un modo per andare avanti, per uscire di casa e crearti una vita autonoma dal punto di vista economico. Altro non so dire…Buona fortuna…perchè mi sa che oltre alla preparazione professionale anche questa è determinante per farcela! Ti abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>