L’obbligo della comunicazione periodica per i contratti di somministrazione

 Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attraverso la nota n. 12187 del 2012, ha deciso di offrire diversi chiarimenti in seguito a diversi dubbi sollevati da più parti in merito alla sanzione amministrativa a carico dei datori di lavoro in presenza di contratti di somministrazione. In sostanza, in caso di mancanza, o di comunicazioni periodiche irregolari, i datori di lavoro sono tenuti a regolarizzare la loro posizione attraverso una sanzione pecuniaria.

Read more

Le modifiche al lavoro somministrato

 Sono state modificate alcuni criteri che aiutano a identificare la natura del lavoro somministrato e tra questi, di certo, una significativa modifica introdotta alla disciplina del decreto legilastivo n. 276/03  dal decreto leg.vo n. 24/2012, circa il  rapporto in somministrazione a tempo determinato, concerne l’obbligo delle ragioni che lo giustificano.

Infatti, il comma 4 dell’articolo 20 prevede che la somministrazione di lavoro a tempo determinato é ammessa a fronte di ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo, anche se riferibili all’ordinaria attività dell’utilizzatore, mentre il comma 5bis prevede un’eccezione  a tale  regola  delle ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo, nel senso che si prescinda dalle stesse se con rapporto somministrasto a tempo determinato risultino  assunti lavoratori in mobilità, a norma dell’art.8 comma 2 della legge n.223/91,in cui si stabilisce che i lavoratori in mobilità possono essere assunti con contratto di lavoro a termine di durata non superiore a dodici mesi.

Read more

Accordo alla Novartis di Siena con un contratto di assunzione innovativo

 Mentre la CGIL denuncia la situazione di migliaia di lavoratrici e lavoratori che in questo momento si trovano in una situazione drammatica, ovvero sono senza stipendio, ma anche senza pensione, perché in base alle recenti normative si vedono negati diritti che avevano già a suo tempo maturato, dall’altra un riferimento importante grazie ad un accordo sindacale del tutto innovativo. Per inciso, in materia di pensioni, la CGIL, insieme all’INCA, hanno  presentato un dossier lo scorso martedì 21 febbraio alle 12 presso la sala Santi della CGIL Nazionale, Corso Italia 25, Roma.  All’origine del problema di queste migliaia di persone ci sono la legge 122 che ha introdotto la “ricongiunzione onerosa” e le norme volute dal ministro Elsa Fornero che per tanti lavoratori producono una situazione drammatica nella quale vengono a trovarsi senza lavoro, senza più ammortizzatori sociali e lontani dalla pensione.

Read more

Arriva l’apprendista in affitto

La riforma dell’apprendistato, approvata alla fine di luglio 2011, ha apportato importanti novità nel segmento lavorativo degli apprendisti.

In effetti, la nuova disposizione non lascia dubbi tanto da risolvere un contenzioso durato anni: l’apprendista può lavorare come lavoratore somministrato, ossia è possibile, con il nuovo Testo Unico sull’apprendistato, l’assunzione da parte delle Agenzie per il lavoro di apprendisti e procedere in regime di somministrazione.

Ricordiamo che la somministrazione di lavoro, o di manodopera, consente ad un soggetto, definito utilizzatore, di rivolgersi ad un altro soggetto appositamente autorizzato, chiamato somministratore, per utilizzare il lavoro di personale non assunto direttamente, ma dipendente del somministratore.

Read more

Il contratto di somministrazione presso le agenzie per il lavoro

All’interno della pagina Facebook del blog una lettrice ha scritto:

Ciao gazzetta del lavoro, senta potrei sapere cos’è un contratto di somministrazione presso una agenzia privata? E poi le agenzie cosa guadagno a farti far colloqui con aziende? Cioè che prende una parte del tuo sul tuo stipendio? oppure li paga l’azienda? Ho qualche dubbio!

Abbiamo girato la domanda a Maria Rita Meucci, responsabile ufficio stampa Articolo1 (agenzia per il lavoro).

1) La Somministrazione di lavoro è una nuova forma di rapporto di lavoro introdotta dal D. lgs. n° 276 del 2003 (legge Biagi), artt. da 20 a 28, sulla base della legge delega n° 30/2003, e prevede il coinvolgimento di tre soggetti:

– il somministratore, un’Agenzia per il lavoro autorizzata dal Ministero del Lavoro che stipula un contratto con un lavoratore

– l’utilizzatore, un’azienda pubblica o privata che necessita di tale figura professionale

– il lavoratore

Read more

Fontemp, al via il fondo pensione per interinali

 Parte finalmente il fondo pensione complementare fortemente voluto da ASSOLAVORO e FELSA – CISL, NIDIL- CGIL, UIL-TEM.P destinato ai lavoratori somministrati a tempo determinato e indeterminato.

Proprio in questi giorni la Covip ha dato il via libera al nuovo fondo che potrà contare sulla contrattazione collettiva e della bilateralità di settore attraverso la copertura della contribuzione a carico del datore di lavoro e dei lavoratori che decideranno di aderire, conferendo il proprio TFR maturando.

Grazie a questo nuovo arrivato la previdenza complementare scopre così anche il difficile settore del lavoro somministrato inserendo un nuovo elemento utile per arricchire le tutele che la contrattazione collettiva mette a disposizione per i lavoratori di questo delicato comparto.

Read more

Incentivi per incrementi della produttività, alcuni casi particolari

La circolare congiunta del Ministero del Lavoro e dell’Agenzia delle Entrate in merito all’articolo 1, comma 47, della legge n. 220 del 2010, ovvero sull’imposta sostitutiva del 10% sulle componenti accessorie della retribuzione corrisposte in relazione ad incrementi di produttività ha evidenziato alcuni casi particolari.

Secondo gli estensori della circolare, un caso specifico è rappresentato dall’istituto della somministrazione di lavoro. Si ricorda, al riguardo, il disposto di cui all’articolo 23 del decreto 276 del 2003, ovvero i contratti collettivi applicati dall’utilizzatore stabiliscono modalità e criteri per la determinazione e corresponsione delle erogazioni economiche correlate ai risultati conseguiti nella realizzazione di programmi concordati tra le parti o collegati all’andamento economico dell’impresa.

Read more

Ministero del lavoro, la genuinità negli appalti

Il Ministero del lavoro è intervenuto nella delicata normativa che regola l’appalto e il subappalto, in modo particolare chiarendo alcune disposizioni.

Il Ministero,  tenendo conto del ricorso sempre più frequente di questo strumento di lavoro attraverso processi di esternalizzazione e della complessità intrinseca della legislazione e delle fonti di riferimento in materia, ha deciso, con la circolare n. 5 dell’11 febbraio 2011, di effettuare una ricognizione delle principali problematiche che gli operatori incontrano nel ricorrere all’appalto e ha voluto fornire indicazioni e chiarimenti in merito alla sua corretta gestione.

Il ministero interviene chiarendo i criteri che occorre tenere presente per qualificare come genuino un appalto oltre agli obblighi di carattere retributivo connessi all’utilizzazione dell’istituto e fino ad arrivare al valore degli appalti e i criteri di scelta dei contraenti.

Read more

Inps, cambio modalità di attribuzione per le agenzie di somministrazione

Il maggiore istituto previdenziale italiano ha messo a punto una nuova procedura per l’attribuzione e gestione delle posizioni contributive per le agenzie di somministrazione.

La decisione Inps arriva con la circolare n. 149 del 24 novembre del 2010 tanto da definire una nuova modalità di compilazione del flusso UniEmens.

Ricordiamo che le imprese, o agenzie, di somministrazione sono abilitate dal Ministero del lavoro e sono inserite in un apposito albo informatico istituito presso il medesimo Dicastero.

Le agenzie di somministrazione si dividono in due settori: generaliste e specialistiche.

Le agenzie di tipo generaliste sono abilitate a tutte le attività attività sia a tempo determinato sia indeterminato. Al contrario, quelle specialistiche sono state abilitate per svolgere delle attività specifiche.

Read more

San Giuliano Milanese: cercasi addetti vendite con conoscenza Autocad

 La Divisione Specializzata Largo Consumo di Articolo1, Agenzia per il Lavoro (UnoHolding Family) ricerca, per nuovo punto vendita di un importante marchio nel settore dell’arredamento, 50 addetti alle vendite con conoscenza Autocad.

La risorsa si occuperà dell’accoglienza della clientela e del supporto nella progettazione di interni.

Il candidato ideale è un giovane diplomato preferibilmente Geometra o Istituto d’arte o laureato in architettura con una buona conoscenza del Pacchetto Office ed esperienza pregressa in posizione analoga. Completano il profilo capacità di problem solving, lavoro in team, orientamento al cliente, flessibilità e una buona gestione dello stress.

Read more

Roma: cercasi addetti telemarketing

Olympia – Agenzia per il Lavoro ricerca per azienda: 3 Addetti Telemarketing.

I candidati si occuperanno della presentazione telefonica di prodotti telefonia fissa e mobile e della presa appuntamenti per i funzionari commerciali.

Si richiedono:

• esperienza almeno biennale nella vendita telefonica
• spigliatezza
• spiccate doti commerciali
• caparbietà

Read more

Porto Cervo: cercasi addetto vendita

 La Divisione Luxury di Articolo1, Agenzia per il Lavoro, UnoHolding, ricerca, per il punto vendita di un’azienda leader nel settore del Luxury and Fashion a Porto Cervo, un addetto vendita.

Il candidato con cui desiderano entrare in contatto ha:

• Titolo di studio superiore
• Esperienza di vendita
• Conoscenza perfetta delle lingue russa e inglese
• Predisposizione al contatto col pubblico e alla vendita
• Disponibilità a lavorare per l’intera stagione a Porto Cervo

Read more

Catania: cercasi addetti vendite

 Articolo1, agenzia per il lavoro ricerca a Catania per punto vendita di aziende del settore della telefonia 2 addetti vendite.

Il candidato dovrà occuparsi della vendita di apparati e servizi per la telefonia mobile e fissa , acquisizione e fidelizzazione nuovi clienti, gestione clienti acquisiti nonchè della gestione dell’intero punto vendita.

Si richiede: diploma di scuola media superiore o laurea, precedente esperienza in ruoli di vendita e/o commerciali, preferibilmente nel settore della telefonia, empatia, buona dizione e ottimo utilizzo dei sistemi informatici. Professionalità, proattività e passione per la tecnologia completano il profilo. E’ gradita precedente esperienza nella gestione risorse umane.

Read more