Collocamento obbligatorio

di Chiara N. Commenta

Il collocamento obbligatorio nasce per aiutare le persone, che presentano alcune specificità, ad inserirsi nel mondo del lavoro. Rientrano nelle fasce che possono richiedere il collocamento obbligatorio le seguenti persone:

  • persone che presentano disabilità fisica, psichica o che presentano dei deficit intellettivi;
  • orfani o figli di genitori riconosciuti grandi invalidi di guerra, di lavoro o di servizio che erano minori ai tempi dell’accaduto. In questo caso, si considerano minori i figli fino al ventunesimo anno di età se studenti di scuola superiore e fino ai ventisei anni se studenti universitari.

Queste categorie di persone possono farne richiesta se risultano in uno stato lavorativo di disoccupazione o se sono inoccupati, se non hanno raggiunto l’età pensionabile fissata dalla normativa corrispondente. Per inoltrare la propria richiesta l’interessato deve recarsi presso il Servizio per l’Occupazione dei Disabili all’interno del Centro per l’Impiego di appartenenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>