Lavoro settembre 2011: a chi inviare il cv?

di Redazione 2

Nel nostro Paese ci sono tantissimi giovani con contratti di lavoro a termine, in genere co.co.pro., che ogni anno “magicamente” terminano alla fine del mese luglio. Insomma, l’azienda “offre” le ferie non pagate al giovane precario che, se può permetterselo, si dovrà fare le vacanze a proprie spese a fronte dell’incertezza legata al rinnovo del “progetto” a settembre. D’altronde il contratto a progetto offre garanzie e tutele che rispetto al contratto a tempo indeterminato sono risibili, ragion per cui la Legge e la normativa in merito si commentano da sole. E visto che prevenire è meglio che curare, dopo il ferragosto molti giovani lavoratori precari vanno alla ricerca di nuove offerte; ma a chi inviare il curriculum vitae?

Ebbene, di norma il giovane può presentare direttamente all’azienda la propria candidatura spontanea, così come non sono da trascurare gli invii del proprio curriculum alle agenzie del lavoro, ed in particolare quelle più importanti, da Articolo1 a Adecco, e passando per Randstad e Gi Group.

Al riguardo ricordiamo come giornalmente Gazzettadellavoro.com pubblichi offerte di lavoro sia da parte delle agenzie di lavoro e dei centri per l’impiego, spesso attraverso interventi delle Regioni e delle Province, sia da parte delle imprese con tutti i recapiti utili per l’inoltro della candidatura. Nel momento in cui si acquisisce una risposta, ci auguriamo positiva, allora in questo caso ci si presenta di persona al fine di sostenere il colloquio.

Se siete giovanissimi, ed alla ricerca della prima occupazione, ricordiamo inoltre come Gazzettadellavoro.com sia in grado di offrirvi strumenti utili per agevolarvi nel raggiungimento dei vostri obiettivi. Questo grazie, innanzitutto, all’utile sezione del “Dizionario del Lavoro“, che permette di conoscere e comprendere tutti i termini utili. Ma c’è anche un utilissimo vademecum su come predisporre un curriculum vincente, dai dati personali alle esperienze di lavoro, e passando per i consigli ed i suggerimenti al fine di tenerlo all’occorrenza sempre aggiornato.

Commenti (2)

  1. Rispondere agli annunci delle agenzie significa precludersi quasi del tutto le possibilità di assunzione in azienda, perché il nome sarà associato all’interinale, e non si sarà assunti dalle aziende, ma dalle agenzie, che presteranno la “risorsa” alle aziende, per il periodo che fa comodo all’azienda.

    1. Buonasera Antonietta,

      chi viene assunto da un’agenzia per il lavoro riceve lo stesso trattamento dei dipendenti diretti dell’azienda.
      E, sono le stesse aziende a rivolgersi alle agenzie per il lavoro quando necessitano di personale.
      Mi sembra un buona opportunità quella offerta dalle agenzie per il lavoro, utile anche per farsi notare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>