Lavoro giovani: Torino, incentivi per condurre una vita in autonomia

di Filadelfio 1

lavoro-giovani-torino-incentivi-progetto-casaAndare a vivere da soli, acquisire quel minimo necessario di autonomia e di indipendenza, e magari iniziare a cercarsi un lavoro. E’ questa l’esigenza, il bisogno, spesso insoddisfatto, di tantissimi giovani nel nostro Paese che non appartengono di certo all’inflazionata categoria dei cosiddetti “bamboccioni“. Ebbene, per chi è residente a Torino, ed è un giovane di età compresa tra i 20 ed i 30 anni, arriva una grossa novità. Con il Progetto C.A.S.A. – Ciascuno a suo agio, i giovani torinesi che decidono di lasciare il tetto familiare potranno infatti ottenere, grazie ad un apposito Fondo Rotativo, un finanziamento agevolato al fine di avviare la fase di “start up” che porterà ad acquisire a livello abitativo e di vita la propria autonomia e indipendenza. Il Fondo Rotativo permette al giovane di ottenere un prestito che, essendo erogato con la formula del prestito d’onore, è a tasso zero. Nel momento in cui il giovane restituisce a rate il prestito, le risorse del Fondo Rotativo si ricostituiscono e quindi altri giovani potranno allo stesso modo “scappare di casa”.

C.A.S.A. – Ciascuno a suo agio” è un’iniziativa promossa dalla Città di Torino in partnership con la Compagnia di San Paolo ed a fronte del sostegno finanziario del Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri. E così, a partire dal prossimo 7 settembre, i giovani residenti a Torino da almeno un anno, decidendo di lasciare la casa dei genitori, potranno ottenere un prestito fino a 3.500 euro rimborsabile senza interessi in tre anni.

In questo modo il giovane ha i soldi per trovarsi una casa in affitto e far fronte alle prime spese come quelle relative alla cauzione o all’acquisto di piccoli arredi. Inoltre, sarà più facile per il giovane entrare nel mondo del lavoro potendo far leva sul fatto che grazie al Fondo Rotativo è stato possibile fare il primo passo, ovverosia quello di essere autonomi e indipendenti. In più, il Progetto C.A.S.A. – Ciascuno a suo agio, sui contratti di locazione a canone convenzionato, può intervenire a sostegno del giovane in caso di morosità andando a pagare al proprietario dell’immobile fino a ben 9 mensilità di affitto.

Commenti (1)

  1. Normally I’m against killing but this article slauhgetred my ignorance.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>