Il nuovo contributo sulle interruzioni dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato

 La riforma del lavoro Monti-Fornero ha apportato significative modifiche al sistema degli ammortizzatori sociali, in modo particolare in tutti i settori sprovvisti di un sistema di tutela. Nello specifico, la legge di riforma del lavoro ha rivisto i criteri impositivi del contributo sulle interruzioni dei rapporti di lavoro, meglio chiariti dalla circolare n. 44 del 22 marzo 2013.

In base alle indicazioni INPS, per le interruzioni di rapporti di lavoro a tempo indeterminato intervenute nel 2013, a decorrere dal 1 gennaio, per ogni dodici mesi di anzianità aziendale negli ultimi tre anni, la contribuzione da versare sarà pari a 483,80, ovvero il 41% di 1.180 euro.

Read more

Dal Ministero del lavoro nuovi chiarimenti in materia di co.co.pro.

 La circolare n. 7 dello scorso 20 febbraio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, pubblicato, sul proprio sito internet, intende fornire alcuni chiarimenti in merito alla utilizzabilità del contratto di collaborazione coordinata e continuativa a progetto (co.co.pro.) in particolari ambiti: quello delle ONG/ONLUS, quello delle organizzazioni socio assistenziali e quello relativo all’attività di promoter.

Read more

L’accordo per il Fondo solidarietà alimentaristi

 Per gli effetti della sottoscrizione del nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro relativo al personale dell’industria alimentare riferito al biennio 2012-2014, è stato adeguato l’importo dell’assegno straordinario in favore dei lavoratori aventi diritto così come riporta il messaggio INPS n. 2274 del 5 febbraio 2013.

Read more

Il Rapporto Isfol sulla legge 68 su disabili e lavoro

 È stata presentata la sesta relazione di monitoraggio sulla normativa su disabili e lavoro, ossia sulla legge numero 68 del 12 marzo 1999 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, con un dato del tutto incoraggiante: nel biennio 2010-2011 le assunzioni sono tornate a crescere, soprattutto con la formula della convenzione anche se in presenza di contratti a tempo determinato.

Read more

Dal Ministero dell’Interno l’elenco dei documenti per provare la presenza dello straniero

 Il Ministero dell’Interno, per mezzo della sua circolare n. 6121 del 4 ottobre 2012 insieme alla risposta dell’Avvocatura Generale dello Stato ai numerosi quesiti in merito alla tipologia di documentazione utile ai fini dell’attestazione della presenza del lavoratore straniero almeno alla data del 31 dicembre 2011, utili per definire la recente sanatoria voluta dal governo Monti.

Read more

Il libro unico del lavoro

 Il libro unico del lavoro sostituisce i vecchi sistemi utilizzati per tracciare, controllare e verificare i rapporti di lavoro di tipo subordinato. Infatti, questo strumenti sostituisce i libri che allora erano obbligati a tenere i datori di lavoro, ovvero i i libri paga e matricola.

Read more