Il ministero del lavoro propone due sostegni per l’occupazione

 Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha messo a punto due provvedimenti finalizzati all’occupazione delle persone svantaggiate e delle donne

Il decreto, avente la firma del ministro del lavoro Elsa Fornero e del ministro Vittorio Grilli, prevede la definizione di alcune agevolazioni contributive destinati ai datori di lavoro che abbiano stipulato, fino alla data del 31 dicembre 2012, contratti di inserimento lavorativo.

Read more

Sicurezza nei luoghi di lavoro: incentivi UE

 È stato pubblicato il 20 dicembre u.s. il bando 2012 per gli incentivi dell’UE alle aziende e alle imprese che realizzeranno interventi per la sicurezza nei luoghi di lavoro. È l’epilogo della campagna biennale dal nome “Ambienti di lavoro sani e sicuri 2012-2013 – Lavoriamo insieme per la prevenzione dei rischi”, lanciata lo scorso 20 aprile dall’Agenzia europea per salute e la sicurezza sul lavoro (Eu-Osha).

Read more

In scadenza il bando per le imprese digitali

 È in scadenza il bando “impresa digitale”, uno strumento che permette l’erogazione di contributi  a fondo perduto per stimolare gli investimenti nelle nuove tecnologie digitali.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 02 ottobre 2012 fino alle ore 12.00 del 31 ottobre 2012. Il bando “Impresa digitale” è rivolto a Micro, piccole e medie imprese lombarde con sede legale nelle province di Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Pavia e la provincia di Monza e Brianza.

Read more

Lo sgravio contributivo per l’incentivazione della contrattazione di secondo livello

 L’INPS, con messaggio n. 5880 del 3 aprile 2012, fornisce la documentazione tecnica a supporto della composizione dei flussi XML, per quanto attiene procedura per l’invio delle domande di sgravio contributivo per l’incentivazione della contrattazione di secondo livello (articolo 1, comma 67, Legge 24 dicembre 2007, n. 247 e Decreto Interministeriale 17 dicembre 2009: il nuovo messaggio offre tutte le informazioni utili per una corretta gestione della contrattazione di secondo livello.

Il nuovo messaggio INPS risponde alle esigenze della precedente circolare n. 51 del 30 marzo 2012 e in previsione del rilascio sul sito istituzionale internet dell’Istituto della procedura per l’invio delle domande di sgravio sia singolarmente, tramite acquisizione on-line delle singole domande, che tramite flussi contenenti molteplici domande,  si fornisce la documentazione tecnica a supporto della composizione dei flussi XML.

Read more

Lavoro e Università: Sardegna, incentivi per la mobilita studentesca

 Al fine di migliorare, a Sassari ed a Cagliari, i servizi offerti agli studenti universitari, in Sardegna la Giunta dell’Amministrazione regionale, su proposta formulata dall’assessore Sergio Milia, ha approvato nuovi stanziamenti. Trattasi, nello specifico, di fondi pari a ben 2,55 milioni di euro che potranno essere spesi per il sostegno alla mobilità studentesca dei due Atenei, ed in particolare per il Leonardo Da Vinci ed l’Erasmus, i due programmi comunitari, oppure per altri programmi di mobilità studentesca in base alla stipula di specifici accordi bilaterali.

Read more

Incentivi reinserimento manager nella Regione Piemonte

 Incentivi alle imprese che sul territorio della Regione Piemonte assumono i manager aventi un’età sopra i 50 anni. E’ questa, in ordine di tempo, l’ultimissima misura di sostegno all’occupazione annunciata dall’Amministrazione regionale nell’ambito di risorse, che saranno messe a disposizione delle imprese, frutto di un accordo tra il Ministero del Lavoro, attraverso Italia Lavoro, la Regione Piemonte, Manageritalia e la Federmanager. Secondo quanto ha dichiarato l’Assessore regionale Claudia Porchietto, la misura può permettere da un lato ai manager over 50 di evitare l’emarginazione, e dall’altro alle aziende di poter far leva sull’esperienza, sulla competenza e sulla professionalità di persone altamente qualificate.

Read more

In arrivo l’incentivo per il reimpiego dei dirigenti

Buone notizie per le piccole imprese e per i dirigenti che si trovano nelle condizioni di trovare nuovi sbocchi lavorativi.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 164 del 16 luglio 2011, il Decreto ministeriale 4 maggio 2011 con la ripartizione dei fondi, ai sensi della legge 7 agosto 1997, n. 266, in materia di Incentivi al reimpiego di personale con qualifica dirigenziale e sostegno alla piccola impresa.

Le risorse, circa 927.244,00 euro per l’anno finanziario 2011, sono ripartite a livello regionale  sulla base della distribuzione delle imprese che occupano fino a 249 dipendenti secondo le indicazioni fornite dall’ISTAT con i dati del censimento 2001.

Come ricorda l’articolo 3 del provvedimento una percentuale pari al 10 per cento dell’importo assegnato a ciascuna Regione è da destinarsi al  finanziamento delle attività utili a favorire la ricollocazione dei dirigenti il cui rapporto di lavoro sia cessato.

L’importo, inoltre, deve essere assegnato alle Regioni che ne facciano espressa richiesta sulla base di programmi definiti ai sensi delle Convenzioni in precedenza stipulate.

Read more

Inps, anche per il 2011 l’incentivo al reimpiego

Ottime notizie per chi ha la necessità di sfruttare gli incentivi messi a disposizione dell’Inps al fine di svolgere nuovi rapporti di lavoro in forma autonoma o cooperativa.

In effetti, il maggiore istituto previdenziale con il messaggio n. 13888 del 4 luglio 2011 ha deciso di comunicare che l’incentivo al reimpiego, stabilito negli anni scorsi, di nuovi rapporti di lavoro in forma autonoma o in cooperativa, per i lavoratori destinatari di trattamento di sostegno al reddito (cassa integrazione in deroga e similari), è prorogato per tutto il 2011.

Read more

Regione Sardegna: Piano straordinario del lavoro

 200 milioni di euro a valere sul quadriennio dal 2011 all’anno 2014, dei quali ben 65 milioni di euro per l’anno in corso. E’ questa la dotazione finanziaria del Piano straordinario del lavoro varato dalla Giunta della Regione Sardegna dopo una lunga fase di concertazione con le organizzazioni datoriali, con i sindacati, e con le autonomie locali. Il Piano straordinario del lavoro nella Regione Sardegna consta complessivamente di undici azioni per l’occupazione, e sarà promosso e comunicato alla cittadinanza con specifici interventi da parte dell’Amministrazione regionale; questo in modo tale che le imprese, i lavoratori, le donne ed i giovani possano conoscerlo nei dettagli. Il Piano, nello specifico, punta ad incrementare sul territorio l’occupazione femminile e giovanile, a rendere le aziende sarde più competitive, ma anche a ridare vitalità all’economia locale in quei piccoli Comuni della Regione Sardegna che, anche e spesso soprattutto a causa della crisi, risultano essere a rischio di spopolamento.

Read more

Lavoro e disabilità: Modena, contributi alle imprese che assumono

 Ammontano a quasi 400 mila euro le risorse che la Provincia di Modena ha stanziato per incentivare l’assunzione, da parte delle imprese, di lavoratori con disabilità. A darne notizia è l’Amministrazione provinciale nel sottolineare come i termini di presentazione delle domande siano due: il primo scade lunedì prossimo, 21 giugno 2010, a valere sulle assunzioni effettuate nell’anno 2009, mentre per quelle effettuate o che saranno effettuate nel 2010 il termine ultimo è quello dell’11 novembre 2010. I fondi, che saranno concessi alle imprese sotto forma di contributi, risultano essere così suddivisi: per il 2009 60 mila euro sono per le assunzioni a tempo determinato, mentre ben 170 mila euro sono destinate alle assunzioni a tempo indeterminato. Per il 2010 100 mila euro sono destinati alle assunzioni a tempo indeterminato, e 50 mila euro per quelle a tempo determinato fermo restando che a favore delle aziende private che non operano sotto la forma giuridica delle cooperative sociale, sarà destinata una quota dei contributi pari al 70%.

Read more

Provincia di Pordenone: incentivi alle imprese che assumono

 A difesa delle famiglie, dei lavoratori e delle imprese, la Provincia di Pordenone ha reso noto d’aver incrementato la dote di incentivi al fine di agevolare sul territorio le assunzioni dei lavoratori con un contratto a tempo indeterminato ma anche a tempo determinato se questo è per una durata superiore ai due anni. Questo grazie all’entrata in vigore di un nuovo regolamento provinciale che, tra l’altro, viene ora incontro a tutti i lavoratori disoccupati, e non solo a quelli espulsi dai settori che versano in uno stato di crisi. Ad esempio, sarà ora possibile erogare incentivi alle imprese che assumono a tempo determinato o indeterminato dei lavoratori cui mancano 3 o al massimo 5 anni di contributi al fine di poter maturare il diritto alla pensione. Il nuovo regolamento, che è pienamente operativo a partire dalla giornata di ieri, giovedì 10 giugno 2010, prevede anche la concessione di contributi con la finalità di creazione di una nuova impresa, o per acquisire una quota di maggioranza in un’impresa che è già esistente; per queste finalità il nuovo regolamento innalza il contributo massimo da 30 mila a ben 35 mila euro con possibilità di accesso anche per i lavoratori disabili.

Read more

Unrae: 15.000 posti di lavoro a rischio nel settore auto

A richio 15.000 posti di lavoro nel settore auto. Questo l’allarme lanciato da Gianni Filipponi, Direttore Generale dell’UNRAE, l’Associazione che rappresenta le Case estere operanti in Italia.

L’incredibile  ascesa della vendita di automobili in Europa, che ha fatto registrare più di un milione e mezzo di immatricolazioni – 1.676.427 secondo l’ACEA, l’Associazione dei costruttori europei – , sembra essersi arrestata.

A marzo, in Italia, si è conclusa la fase nel corso della quale si potevano immatricolare le vetture beneficiate dagli incentivi governativi, perché ordinate entro il 31 dicembre del 2009.

La chiusura delle agevolazioni di Marzo provocherà da Aprile, secondo quanto affermato da Filipponi, un periodo di allarme per i lavoratori del settore auto.

Read more